Tonino Guerra 100: stop agli eventi ma non ai ricordi: 2) la scintilla poetica scoccata nel lager
Mar21

Tonino Guerra 100:
stop agli eventi
ma non ai ricordi:
2) la scintilla poetica
scoccata nel lager

Il 21 marzo, Giornata internazionale della poesia, coincide anche con il giorno in cui, nel 2012, Tonino Guerra ci lasciò, “passando in un’altra stanza”. In coincidenza con questa Giornata, ho voluto illuminare, in questa seconda tappa del mio viaggio intimo che durerà tutto l’anno del centenario di Tonino, le giornate in cui (grazie anche a un medico condotto ravennate) scoccò in un lager nella Germania nazista la scintilla poetica...

Read More
Franca Viola, la donna che tutte le donne italiane dovrebbero ringraziare
Mar08

Franca Viola, la donna
che tutte le donne italiane
dovrebbero ringraziare

Nome Franca Cognome Viola Data di nascita 9 gennaio 1948 Luogo di nascita Alcamo (Trapani) Nazionalità Italiana Segni particolari Simbolo dell’emancipazione della donna in Italia Qualche giorno fa l’interessante programma di storia Passato presente, condotto su RaiTre da Paolo Mieli, ha dedicato la puntata a Rosa Parks, 42 anni, afroamericana. Lei, a Montgomery, Alabama, quel 1° dicembre 1955, stava tornando a casa in autobus dopo una...

Read More
Onore ad Anna, signora del socialismo che migliorò l’Italia
Feb04

Onore ad Anna,
signora del socialismo
che migliorò l’Italia

Nome Anna Cognome Kuliscioff pseudonimo di Moiseevna Data di nascita 9 gennaio 1855 Luogo di nascita Sinferopoli (Crimea) Data di morte Milano, 29 dicembre 1925 Nazionalità Russa naturalizzata italiana Segni particolari Rivoluzionaria, medico, giornalista Milano, 29 dicembre 1925. È una giornata piovosa, fa freddo e l’aria è umida, una giornata tipica d’inizio inverno della città lombarda. Un immenso corteo accompagna il feretro di...

Read More
Lo sguardo negato di Věra, ginnasta di Praga in dissenso contro l’Urss
Gen18

Lo sguardo negato di Věra,
ginnasta di Praga
in dissenso contro l’Urss

Nel comune in cui vivo, Cassina de’ Pecchi alle porte di Milano, non esiste una via dedicata a una donna. Lo scopro, con triste sorpresa, leggendo un articolo ben fatto di un regista teatrale e poeta, Giuseppe Caccamo, sulla Gazzetta della Martesana. Il testo è dedicato a una grande cassinese, Antonia Frigerio (Cassina 1904 – lager di Ravensbruck 1945) che, conoscitrice dei protagonisti della Resistenza milanese, una volta...

Read More
La Signora delle Ambre: un video contro la violenza sulle donne
Nov24

La Signora delle Ambre: un video
contro la violenza sulle donne

Nel mio borgo natale, Trinitapoli nel Tavoliere pugliese, dopo quasi quattromila anni è riemersa dalle sabbie del tempo la figura di una donna misteriosa su cui gli archeologi si interrogano ancora. Un gruppo creativo ha illuminato in un suggestivo docu-dramma una delle sue vite possibili in quella società di scambi e conflitti e una sua possibile conclusione che piace tornare a farvi conoscere in coincidenza con il 25 novembre,...

Read More
Paola Severini Melograni riporta in Rai l’esercito del bene. Mi narrò la storia di un santo laico: Mario Tommasini
Ago24

Paola Severini Melograni riporta in Rai
l’esercito del bene. Mi narrò la storia
di un santo laico: Mario Tommasini

L’esercito del bene ci salverà: riparte in Rai, dal 29 settembre 2019, il programma condotto dalla giornalista Paola Severini Melograni, che lavora da anni al servizio delle minoranze, facendo emergere temi e personaggi, “scomodi”, dalle Onlus alle sconosciute colonne del terzo settore. L’anticipazione data dal Corriere della Sera del 23 luglio scorso mi fa riaffiorare alla mente un colloquio avuto con Paola ai tempi...

Read More
E Roberto Bolle mi confidò: “Il mio eroe? Adam, bambino soldato d’Africa”
Giu12

E Roberto Bolle mi confidò:
“Il mio eroe? Adam,
bambino soldato d’Africa”

Roberto Bolle ha voluto regalare uno show “antisovranista” (OnDance, dal 26 maggio al 2 giugno) a Milano, sua città d’adozione, quella dove è diventato ciò che voleva essere, ovvero il ballerino più famoso al mondo. Quella città capace di accogliere e far crescere personaggi come quegli uomini e donne che gli hanno fatto da corona sul palco in Piazza Duomo, presentati da Geppi Cucciari: e cioé Roberto Vecchioni,...

Read More
Caro presidente Mattarella, di lavoro in Italia si continua a morire. La Svezia ci insegna come rendere il lavoro più sicuro
Mag07

Caro presidente Mattarella, di lavoro
in Italia si continua a morire.
La Svezia ci insegna
come rendere il lavoro più sicuro

Un’altra giornata nerissima per i lavoratori italiani: sei morti e due feriti gravi in 48 ore in Puglia, Sicilia, Campania e Lazio. L’orrenda notizia si aggiunge alla sentenza n. 8580/2019 con cui i giudici della Corte di Cassazione confermano le denunce di opposizioni e sindacati: la legge di bilancio varata dal governo penalizza le vittime in quanto taglia i risarcimenti e i fondi per la sicurezza. E il mio pensiero torna al mio...

Read More
Italiani brave penne: festeggiamo il 25 aprile, la scienza della Stampa, i librai che sanno e fanno
Apr24

Italiani brave penne:
festeggiamo il 25 aprile,
la scienza della Stampa,
i librai che sanno e fanno

Una lettera al Giorno che ci ricorda la festa della Liberazione, senza se e senza ma, e rinfresca la memoria su una delle più atroci stragi nazifasciste: Sant’Anna di Stazzema (lì 560 abitanti, 130 bambini, il 12 agosto 1944 furono fucilati in massa dai soldati nazisti della 16. SS-Panzergrenadier – Division “Reichsführer SS”, comandata dal generale Max Simon, e da membri della 36ª brigata “Mussolini”...

Read More
Barca: “Il capitalismo? Va ridiscusso. Più giustizia sociale altrimenti le disuguaglianze ci travolgeranno”
Apr07

Barca: “Il capitalismo? Va ridiscusso.
Più giustizia sociale altrimenti
le disuguaglianze ci travolgeranno”

Qualcuno se lo sarà chiesto: che fine ha fatto Fabrizio Barca, l’ex ministro ‘illuminato’ che doveva rigenerare i circoli del Pd e rilanciare la sinistra? La risposta è arrivata quando, lo scorso 25 marzo, ha illustrato a Roma un rapporto con 15 proposte programmatiche che mirano a modificare i principali meccanismi che determinano la formazione e la distribuzione della ricchezza: dal cambiamento tecnologico al salario...

Read More
Asti, i bimbi di una prima elementare scrivono a Salvini: “Non mandare via i nostri amici Lamin e Paul”
Gen17

Asti, i bimbi di una prima elementare
scrivono a Salvini: “Non mandare via
i nostri amici Lamin e Paul”

Hanno preso carta e penna e, con l’incertezza di chi ha imparato a scrivere solo da qualche mese ma con tutta la determinazione di chi si aspetta una risposta e vuole far sentire la propria opinione, hanno scritto a Matteo Salvini. Sono bambini di prima e seconda A della scuola elementare di Serravalle, una frazione a una manciata di chilometri da Asti. Hanno scritto al ministro dell’Interno, all’ufficio migranti...

Read More
Milano è Grande e questi sono i suoi ambasciatori
Gen15

Milano è Grande e questi
sono i suoi ambasciatori

La classifica annuale del Sole 24 Ore sulla qualità della vita delle province italiane ha dato un risultato sorprendente per molti: è Milano la città più vivibile d’Italia nel 2018. Le carte vincenti che hanno posto per la prima volta il capoluogo lombardo sul gradino più alto del podio sono state, oltre la forza economica (Milano fa da sola il 10 per cento del Pil italiano e il 9 per cento dell’export), la qualità dei servizi, il...

Read More
“Nessuno escluso” e altre 4 mostre virtuali raccontano com’è cambiata la scuola italiana. E come potrebbe cambiare secondo un’idea di Maria Rita Parsi
Gen04

“Nessuno escluso” e altre 4 mostre virtuali
raccontano com’è cambiata
la scuola italiana. E come potrebbe cambiare
secondo un’idea di Maria Rita Parsi

Milano, anni Trenta. Nella scuola elementare all’aperto Umberto di Savoia per alunni gracili, i bambini in divisa e incolonnati entrano a passo di marcia nell’edificio. Quelli della scuola elementare Gaetano Negri per motulesi, invece, ascoltano, sulla sedia a rotelle, le spiegazioni della maestra nel giardino. Sono solo due delle immagini da scoprire in “Nessuno escluso. Il lungo viaggio dell’inclusione nella scuola...

Read More
Migranti, la mia lettera aperta ai giurati del Nobel per la pace: “Premiate la comunità di Riace”
Ott03

Migranti, la mia lettera aperta
ai giurati del Nobel per la pace:
“Premiate la comunità di Riace”

Illustri signori giurati del Premio Nobel per la pace, avrete certamente sentito parlare di Riace, questo comune costiero di 1.820 abitanti in Calabria, nell’Italia del Sud, che salì agli onori della cronaca per il ritrovamento, nel 1972, di due statue bronzee di epoca greca, oggi noti come i Bronzi di Riace e successivamente per il tentativo di questa comunità felice di realizzare un modello di ospitalità dei migranti conosciuto e...

Read More
Gianni, raccontaci di quando, bambino, finisti sfollato dal Montefeltro ghiacciato dal mostro della guerra
Ago29

Gianni, raccontaci di quando,
bambino, finisti sfollato
dal Montefeltro ghiacciato
dal mostro della guerra

La fine del 1939, con l’invasione della Germania nazista della Polonia, illumina l’Europa di luce livida del terremoto imminente: la Seconda guerra mondiale. Anche sulla Romagna incombe un’aria di catastrofe, per nulla mitigata dagli alberi in fiore, dalle siepi odorose e dai filari che furono del Pascoli e di Spallicci, dalla melodia che sale dalle cascatelle d’acqua dei torrenti che si buttano nel Marecchia e dai borghi sospesi...

Read More
Ciao Mandela, ti ricordiamo con la poesia che leggesti ogni giorno nella tua cella
Lug18

Ciao Mandela, ti ricordiamo con la poesia
che leggesti ogni giorno
nella tua cella

1918-2018: è l’anniversario della nascita di Nelson Mandela, una vita straordinaria dalla nascita in un piccolo villaggio fino al conferimento del Premio Nobel per la pace. Nel mezzo la storia di un uomo che, rinchiuso nelle terribili prigioni del Sudafrica per 28 anni, sfidò l’apartheid diventando il simbolo della lotta della popolazione nera sudafricana per la parità dei diritti. Ogni 18 luglio si festeggia il Mandela...

Read More
Prof disabile salvata dagli alunni. Leggete qui, ne vale la pena: Napoli non è solo sangue e odio
Mag16

Prof disabile salvata dagli alunni.
Leggete qui, ne vale la pena:
Napoli non è solo sangue e odio

Il quotidiano Metropolis, in edicola lunedì 14 maggio, racconta la vicenda di una docente di 50 anni dell’istituto Ernesto Cesaro di Torre Annunziata (Napoli). Tra l’insegnante, che è disabile per problemi motori, e gli studenti (nella foto d’apertura, dell’Agenzia ANSA, con la preside Rita Iervolino) c’è un legame speciale. La sua assenza, senza preavviso e di alcuni giorni, aveva messo in allarme i ragazzi. Del resto,...

Read More
Dalla Puglia nel Qatar: don Tonio Dell’Olio, testimone di coraggio
Apr27

Dalla Puglia nel Qatar:
don Tonio Dell’Olio,
testimone di coraggio

A Doha, nel Qatar, con il Thirteenth United Nations Congress on Crime Prevention and Criminal Justice, l’ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine ha recentemente chiamato a raccolta più di settemila persone da tutto il mondo: dalle sue agenzie, da delegazioni dei paesi membri o da altre agenzie e organizzazioni, governative e non governative. Tonio Dell’Olio, don Tonio...

Read More
Napoli, storia di Davide il ragazzo anti gang
Feb21

Napoli, storia di Davide
il ragazzo anti gang

A 16 anni ha iniziato a fare il criminale. A 20 ha scelto di cambiare vita perché «ho visto che quella non era vita. E la sopravvivenza non mi è mai piaciuta. Non fare il criminale per me è significato tornare ad essere libero». Oggi fa l’educatore di strada nel rione Sanità, quello “rigenerato” dal parroco don Loffredo, per quei ragazzi che vivono come faceva lui. «Devi avere qualcuno che crede in te. E poi lo sai che...

Read More
L’altra faccia di Macerata, città esempio di integrazione e accoglienza
Feb13

L’altra faccia di Macerata,
città esempio
di integrazione e accoglienza

Di Macerata, in questi giorni, si parla parecchio. Dopo il violento atto di intolleranza neofascista compiuto dallo sparatore Luca Traini sabato 3 febbraio 2018, si è formata l’immagine di una città violenta, rabbiosa, inospitale. A questa narrazione si oppone però il cuore pulsante di Macerata, fatto di cittadini e associazioni che si spendono per garantire ai migranti un’accoglienza degna. In tanti tra i maceratesi scelgono infatti...

Read More
Eroismi d’oggi: il sergente giapponese si sacrifica per salvare un suo soldato durante un’eruzione
Feb01

Eroismi d’oggi: il sergente giapponese
si sacrifica per salvare
un suo soldato durante un’eruzione

Anche oggi esistono piccole storie di grandi eroismi. Avvengono in ogni angolo del mondo e, a volte, riescono ad attirare l’attenzione dei media. Come la storia del sergente maggiore giapponese Takayuki Izawa, che con il sacrificio della sua vita è riuscito a salvare quella dei sottoposti. Martedì 23 gennaio una unità dell’esercito giapponese si trova impegnata in una sessione di allenamento-sci sulle cime del monte/vulcano...

Read More
Alcune buone ragioni per volere bene a Laura Boldrini
Gen29

Alcune buone ragioni per
volere bene a Laura Boldrini

Un fantoccio che raffigura Laura Boldrini, realizzato dai Giovani Padani della Lega a Busto Arsizio, viene dato alle fiamme in piazza. Ad appiccare il fuoco, il sindaco di Forza Italia Emanuele Antonelli. La notizia sul “Corriere della Sera” di venerdì 26 gennaio è nella pagina precedente a quella in cui il capo della Stato Sergio Mattarella, ricordando l’Olocausto e la pagina infamante delle leggi razziali, ammonisce:...

Read More
Su Giannella Channel sbarcano le storie dei Poliziotti di luce
Nov04

Su Giannella Channel
sbarcano le storie
dei Poliziotti di luce

Ho scoperto da poco che in alcune zone della Lombardia, la notte tra l’1 e il 2 novembre, si suole mettere in cucina un vaso di acqua fresca perché i morti possano dissetarsi. Stanotte l’ho posto anch’io, in ricordo dei miei genitori giusti, Lucia e Giacomo, sulle cui tombe nel Tavoliere pugliese la cara Rosina ha provveduto a mettere fiori freschi. Ma anche in ricordo verso i tanti uomini e donne che hanno pagato con la vita la...

Read More
Grazie, sir Nicholas uomo giusto che hai saputo mantenere il grande segreto
Set15

Grazie, sir Nicholas
uomo giusto che hai saputo
mantenere il grande segreto

Caro Salvatore, questa che ti mando nel video allegato è una di quelle storie che ci fanno comprendere il significato della parola UMANITÀ. Sarà anche vero che gli uomini migliori sono silenziosi, ma io penso che, ovunque ci sia un essere umano che si comporti come tale, possa nascere quel fiore che si chiama speranza e per i nostri figli e nipoti: FUTURO. Credo che i lettori di Giannella Channel sapranno ammirare quest’uomo e...

Read More
Un eroe d’Africa e la corruzione che uccide
Apr05

Un eroe d’Africa
e la corruzione
che uccide

[jpshare] Chi era Floribert? La sua è una storia breve e piena di fede, che si è incarnata in una terra umanamente ricca e paesaggisticamente bella, ma politicamente complessa e travagliata. Floribert nasce il 13 giugno 1981 a Goma, nell’est della Repubblica Democratica del Congo, ai confini con il Rwanda, e cresce in un tempo che non conosce la pace, a causa di due recenti guerre sanguinose. Estroverso e intelligente, proviene da...

Read More
Quando Kiarostami mi scrisse: “Non è umano chi è indifferente alla sofferenza altrui”
Feb17

Quando Kiarostami mi scrisse:
“Non è umano chi è
indifferente alla sofferenza altrui”

Invito tutti a leggere queste poche righe che il grande regista Abbas Kiarostami mi scrisse sul tema dell’immigrazione. Questa mattina, seduto nel mio studio di Teheran, ho guardato fuori della finestra e ho visto nel cielo blu, uno stormo di uccelli migratori in volo andare da un posto all’altro. Mi sono chiesto da dove venivano quegli uccelli e verso quale terra erano diretti. Li accoglieranno bene, con benevolenza, gli uccelli di...

Read More
Giuseppe Caronia, grande pediatra che salvò molti ebrei e antifascisti a rischio della sua vita
Gen27

Giuseppe Caronia, grande pediatra
che salvò molti ebrei
e antifascisti a rischio della sua vita

Credo che pochi conoscano quello che è il mio spirito guida, Giuseppe Caronia, uno dei più grandi pediatri italiani, formatosi alla scuola palermitana di Rocco Jemma (1866-1949). E invece vale la pena di illuminare la sua figura, non solo perché fu grande medico ma anche perché ha ricevuto dallo Yad Vashem di Gerusalemme la medaglia di “Giusto fra le Nazioni”, massima onorificenza civile conferita dallo Stato di Israele a coloro che...

Read More
La crisi dei rifugiati: un piano Marshall europeo per accogliere i profughi
Apr19

La crisi dei rifugiati:
un piano Marshall europeo
per accogliere i profughi

Invece di una ripartizione parziale e traballante dei rifugiati fra stati membri reticenti, l’Unione dovrebbe lanciare un programma simile a quello avviato dagli americani all’indomani della seconda guerra mondiale. In un intervento apparso su diversi giornali francesi, il caporedattore di Alternatives économiques, Guillaume Duval e gli eurodeputati Pervenche Bérès e Yannick Jadot suggeriscono alcune possibili soluzioni affinché...

Read More
“Here’s to you”: l’appello di Saviano e di Amnesty International per tutti i Sacco e Vanzetti di oggi
Mar04

“Here’s to you”: l’appello di Saviano
e di Amnesty International
per tutti i Sacco e Vanzetti di oggi

Martedì 23 febbraio Amnesty International, sezione italiana, ha presentato a Roma il Rapporto 2015-2016 in cui denuncia la violazione dei diritti umani in molte pari del mondo: pena di morte, tortura, persecuzioni… È un testo fondamentale per chi elabora strategie politiche e sociali affinché ciò abbia fine. Grazie ai tanti operatori di Amnesty. Vi ho partecipato con il “Comitato per la riabilitazione etica, storica e sociale completa...

Read More
Lampedusa, tragedie del mare che lambiscono anche Mosca
Gen11

Lampedusa, tragedie del mare
che lambiscono anche Mosca

Dopo essere stata in mostra al Museo delle Accademie russe a San Pietroburgo e nel Museo Schusev di Mosca, è rientrata nella collezione del mecenate russo Ismail Akhmetov, nella piccola città di Tarussa (130 chilometri a sud di Mosca) l’opera pensata e realizzata sull’onda emotiva dell’ennesima tragedia nel mare Mediterraneo. Titolo: “Lampedusa”, autore l’artista ravennate Marco Bravura*, 67 anni,...

Read More
graziano-pozzetto-frutti-dimenticati

Non perderti nulla

Iscriviti a "Nel mese", la newsletter 
con le migliori pubblicazioni
di Giannella Channel

La tua iscrizione è andata a buon fine. Grazie!