Tonino Guerra 100: stop agli eventi ma non ai ricordi: 20) il giorno in cui la Mostra del cinema di Venezia gli renderà l’omaggio più bello
Set04

Tonino Guerra 100:
stop agli eventi
ma non ai ricordi:
20) il giorno in cui
la Mostra del cinema
di Venezia gli renderà
l’omaggio più bello

Poteva la Mostra del Cinema di Venezia ignorare il centenario della nascita di Tonino Guerra? Se, per uno di quei paradossi che piacciono agli scrittori di fantascienza, si potessero cancellare di colpo tutte le sue sceneggiature – o anche solo le invenzioni che hanno arricchito i copioni di tanti film italiani dagli anni Cinquanta in poi – il cinema nazionale ne uscirebbe talmente monco e impoverito da risultare probabilmente...

Leggi
Quando Ennio Morricone scelse il trombettiere maestro di mio padre per il film “Per un pugno di dollari”
Lug06

Quando Ennio Morricone scelse
il trombettiere maestro di mio padre
per il film “Per un pugno di dollari”

Ho condiviso con milioni di cittadini, italiani e non, la tristezza per la scomparsa di Ennio Morricone, che ha vestito con la musica i racconti più straordinari al cinema. Rileggere le sue note biografiche mi ha fatto affiorare alla mente un ricordo che mi riconduce a mio padre, Giacomo, che durante la Seconda guerra mondiale era arruolato nella Divisione Bologna combattente in Libia, come sergente e trombettiere, numero di matricola...

Leggi
Tonino Guerra 100: stop agli eventi ma non ai ricordi: 13) il giorno in cui capii come nacque l’urlo in Amarcord “Voglio una donna!”
Giu27

Tonino Guerra 100:
stop agli eventi
ma non ai ricordi:
13) il giorno in cui
capii come nacque
l’urlo in Amarcord
“Voglio una donna!”

Caro Salvatore, da anni mi interesso alla figura di Federico Fellini. Cerco nei suoi film i richiami alla sua infanzia riminese e, essendo suo concittadino, anche alla mia. Per il centenario della sua nascita avevo preparato una sua biografia “bambina”, fatta di personaggi e di luoghi che ancora mi sembra (o forse mi illudo) di vedere tutti giorni quando cammino per strada. Da tempo, tuttavia, mi accorgo che se si vuole davvero...

Leggi
Elena Sofia Ricci ha un legame con l’arte che viene da lontano
Giu01

Elena Sofia Ricci ha
un legame con l’arte
che viene da lontano

L’attrice Elena Sofia Ricci ha un tesoro in famiglia, un tesoro discreto quanto il suo cognome con cui fu registrata all’anagrafe di Firenze alla sua nascita, il 29 marzo 1962: Elena Sofia Barucchieri. La protagonista indiscussa della stagione televisiva con Vivi e lascia vivere su Rai 1 (una media di oltre sei milioni di spettatori, prossimo impegno impersonare Rita Levi Montalcini, sempre su Rai1) e che ricopre ruoli in primo piano...

Leggi
Tonino Guerra 100: stop agli eventi ma non ai ricordi: 10) il giorno in cui mi parlò di Serafim, il santo che dava miele agli orsi
Mag20

Tonino Guerra 100:
stop agli eventi
ma non ai ricordi:
10) il giorno in cui
mi parlò di Serafim,
il santo che dava
miele agli orsi

Caro Tonino, il venerabile, anche tu, a distanza di appena due mesi da Federico Fellini, festeggi il tuo Centenario. Quando otto anni fa te ne sei andato, in una età appunto veneranda, parve a tutti noi poco verosimile, come se da un momento all’altro fossero spariti i mandorli dal giardino di Pennabilli che, all’inizio di ogni primavera, sommergevano la tua casa in una nuvola di petali bianchi. Ci avevi abituato, un po’ per volta, a...

Leggi
Invito alla visione: Felicia Impastato, una serata in Tv con la madre coraggio dell’eroico Peppino
Mag17

Invito alla visione:
Felicia Impastato,
una serata in Tv
con la madre coraggio
dell’eroico Peppino

Caro Salvatore, leggo nel sottotitolo del tuo blog “da dove andremo a ricominciare” e una delle prime risposte che mi viene alla mente è: dal coraggio delle donne, donne come Felicia, la madre del giovane Peppino Impastato (ucciso il 9 maggio 1978 a Cinisi per mano della cosca mafiosa di Gaetano Badalamenti) che, con la sua intelligenza impavida, non si rassegnò e decise di gridare al mondo i nomi dei colpevoli. Su di lei è stato...

Leggi
Quando Alberto Sordi mi confessò: “Difendo cavalli e uomini anziani dalla rottamazione”
Mag08

Quando Alberto Sordi
mi confessò: “Difendo
cavalli e uomini anziani
dalla rottamazione”

Dopo Federico Fellini, Tonino Guerra ed Enzo Biagi, un altro italiano da esportazione vede il centenario della nascita oscurato dall’emergenza sanitaria: Alberto Sordi (1920-2020). Per celebrare questo importante anniversario, nella villa del celebre attore in piazzale Numa Pompilio, nascosta nel verde di Caracalla, era pronta la grande mostra che, invece, è stata spostata al 16 settembre (sarà aperta fin o al 31 gennaio 2021)....

Leggi
Tonino Guerra 100: stop agli eventi ma non ai ricordi: 6) il giorno in cui donò, a me regista, la neve sul fuoco
Apr13

Tonino Guerra 100:
stop agli eventi
ma non ai ricordi:
6) il giorno in cui
donò, a me regista,
la neve sul fuoco

Nell’autunno del 1990 fui chiamato da Amedeo Pagani, produttore estroso e pirotecnico, a partecipare a un film a episodi tratto da Il Polverone, un libro di racconti pubblicato da Tonino Guerra un decennio prima. Il gruppo era già formato: Giuseppe Tornatore avrebbe realizzato Il cane blu, Giuseppe Bertolucci La domenica specialmente (che avrebbe dato il titolo all’intero film) e Francesco Barilli Le chiese di legno. Restava fuori Il...

Leggi
Tonino Guerra 100: stop agli eventi ma non ai ricordi: 5) il giorno in cui accese il fuoco del teatro alle porte di Milano
Apr06

Tonino Guerra 100:
stop agli eventi
ma non ai ricordi:
5) il giorno in cui accese
il fuoco del teatro
alle porte di Milano

Volentieri, come direttore artistico di Emisfero Destro Teatro, rispondo all’appello lanciato da Giannella Channel per festeggiare il centenario di Tonino Guerra. Il mio ricordo mi porta a tempi lontani. Ero appena tornato da due esperienze teatrali che mi avevano arricchito e anche un po’ provato, perché ero stato nei forti del Trentino a dare vita a uno spettacolo sulla prima guerra mondiale che vedeva la regia di Marco...

Leggi
“Caro Salvatore, ti auguro di ritrovare il tempo dell’anima”, firmato: Michael Ende, il papà di Momo e della Storia infinita
Mar12

“Caro Salvatore, ti auguro di ritrovare
il tempo dell’anima”,
firmato: Michael Ende, il papà di Momo
e della Storia infinita

  Un mio antico testo ritrova una prevedibile fiammata a causa della sua attualità in questi tempi di emergenza sanitaria. Riguarda la lettera che mi spedì, a Capodanno del 1990, un amico e prestigioso collaboratore di Airone: lo scrittore tedesco Michael Ende (Garmisch, Baviera 1929 – Stoccarda 1995), il padre di Momo e La storia infinita, che scelse l’Italia per l’ultimo ciclo della sua intensa vita. Ri-eccola. Caro Salvatore,...

Leggi
Filmterapia 2: i consigli utili per le angosce di inizio autunno
Ott17

Filmterapia 2: i consigli utili
per le angosce di inizio autunno

E come ogni saga cinematografica che si rispetti, ecco il nostro… sequel! Angosce, manie e paure sono sempre dietro l’angolo. Per resistere al loro agguato, abbiamo confezionato per voi la seconda puntata della nostra guida semiseria di Filmterapia. Per ogni fobia, disturbo, fissazione la cura è in un film! E dunque: sedetevi comodi e accendete lo schermo. Dipendenza da videogiochi? Immergetevi nel virtuale alla ricerca di un uovo...

Leggi
Presentati alla Mostra del cinema di Venezia tre brevi film dedicati a Bepi Mazzotti: ecologia, ville venete e passione per i monti
Set15

Presentati alla Mostra del cinema di Venezia
tre brevi film dedicati a Bepi Mazzotti:
ecologia, ville venete e passione per i monti

Ecologista, cacciatore di teste, marketing manager. La 76* Mostra del Cinema di Venezia si dedica anche a Giuseppe Mazzotti (per gli amici, Bepi). Il Premio Gambrinus “Mazzotti”, a lui dedicato, quest’anno si è proposto di valorizzare la carica preveggente dell’intellettuale trevigiano sviluppando con l’agenzia trevigiana Koiné Comunicazione il progetto video “Mazzotti Contemporaneo”. Si tratta di tre brevi film (che fanno parte di un...

Leggi
D’estate un film giusto può sostituire lo psicologo
Ago31

D’estate un film giusto
può sostituire lo psicologo

Il vostro psicologo è in vacanza o il vostro analista è partito per i consueti due mesi di ferie lasciandovi in balia del caldo e delle angosce estive? Vi sentite abbandonati o avvertite il timore che le manie, le fobie, i pensieri disfunzionali prendano il sopravvento? Non preoccupatevi: la soluzione è al cinema. O meglio, direttamente sul divano di casa vostra. Mettetevi comodi, individuate qual è il disturbo che vi affligge e vi...

Leggi
Elogio dell’autoerotismo: non è solo un gioco da ragazzi
Ago15

Elogio dell’autoerotismo:
non è solo un gioco da ragazzi

Nella “stanza degli ospiti” Fuori Testata, il giornale di psicologia che guarda la realtà da un altro punto di vista, viene accolto un contributo del dottor Joaquin Otuvas, docente universitario in Spagna, che tende a rivalutare la masturbazione quale componente della sessualità anche nell’età adulta. Una tesi contro un antico tabù ammantato, come ricorda l’autore, da messaggi ora terrorizzanti (ti ammali, diventi debole, diventi...

Leggi
Zorro, cent’anni fa nasceva la leggenda del giustiziere mascherato (l’eroe di Etro)
Ago10

Zorro, cent’anni fa nasceva
la leggenda del giustiziere
mascherato (l’eroe di Etro)

Cento anni fa, nell’agosto 1919, faceva la sua prima apparizione Zorro, cavaliere mascherato con mantella, sciabola e cappello a falde. Il personaggio a fumetti, creato da Johnston McCulley, è stato poi replicato in film e telefilm di successo a cominciare da ‘Il segno di Zorro’ del 1920 con Douglas Fairbanks fino alle versioni con Tyrone Power (1940), Alain Delon (1975) e Antonio Banderas (due film, 1998 e 2005) nei panni...

Leggi
Ritorno a Matera e scoprirla invincibile al centro del mondo. (E come ritrovarla al cinema)
Gen24

Ritorno a Matera e scoprirla
invincibile al centro del mondo.
(E come ritrovarla al cinema)

A Matera ero stato per la prima volta con alcuni amici nell’estate del 2011. La città mi aveva colpito tantissimo, non avevo mai visto niente del genere. Avevamo alloggiato in un B&B nei Sassi e le stanze erano ricavate dalle vecchie abitazioni scavate nella pietra. Da un grande buco nel pavimento, coperto da una lastra di vetro, potevamo vedere lo spazio che era stato, a suo tempo, un frantoio e successivamente una stalla. Tutto...

Leggi
Tate e bambini: quella relazione profonda che non ha nome
Dic22

Tate e bambini:
quella relazione profonda
che non ha nome

Sei anni fa, proprio in questo periodo dell’anno, sono venuta a Hong Kong a cercare casa in previsione del mio trasferimento da Milano. Stavo passeggiando in una strada di Midelevel, una bella zona residenziale a metà collina, tra il Peak e il porto, quando vedo due donne litigare. In realtà una urla e l’altra quasi piange, in mezzo a loro un bimbo che avrà avuto tre anni di fianco a una macchina di grossa cilindrata, parcheggiata e...

Leggi
Quando Valerio Massimo Manfredi mi confidò: “Mi tuffo nel passato e divento Aléxandros”
Set23

Quando Valerio Massimo Manfredi
mi confidò: “Mi tuffo nel passato
e divento Aléxandros”

Nel giorno in cui il Corriere della Sera inaugura con Aléxandros di Valerio Massimo Manfredi la collana dedicata ai grandi romanzi storici, ripesco dal pozzo della memoria l’incontro che ebbi per Oggi nell’agosto del 2004 con quel grande divulgatore di romanzi ambientati nell’antichità. In un’oasi di Diano Marina (Imperia), ospite di un amico, scrive i suoi best-seller: e lì, sul bordo di una piscina, mi svelò i segreti del suo...

Leggi
Gianni Giannini: in una vita il profumo poetico di un borgo e di una valle
Ago16

Gianni Giannini: in una vita
il profumo poetico
di un borgo e di una valle

Ci sono voluti anni, ma alla fine ad Altarimini.it, il portale d’informazione di Rimini e provincia, se ne sono accorti: a Pennabilli, borgo della Valmarecchia a cavallo tra Romagna e Marche, vive e opera Gianfranco Giannini (per gli amici, Gianni), braccio destro operativo del grande poeta e sceneggiatore Tonino Guerra colpito dal dardo della morte nella nativa Santarcangelo nel primo giorno di primavera del 2012. In un testo...

Leggi
L’ultimo flash: addio ad Arnaldo Magnani, paparazzo romagnolo amico dei divi di Hollywood
Ago04

L’ultimo flash: addio ad Arnaldo Magnani,
paparazzo romagnolo
amico dei divi di Hollywood

Jack Nicholson il 22 aprile 2017 ha compiuto 80 anni e il suo ghigno diabolico è comparso sul prezioso catalogo, edito dalla bolognese Minerva di Roberto Mugavero, che accompagna la mostra di fotografie del ‘paparazzo’ amico Arnaldo Magnani dal titolo “Hollywood – Una vita inseguendo le stelle”, inaugurata nella Galleria comunale Leonardo da Vinci sul porto canale di Cesenatico. Sulle pareti della rinnovata galleria sfilano gli...

Leggi
Dove c’è vigna, c’è civiltà. Le parole sagge che mi regalò Ermanno Olmi
Mag07

Dove c’è vigna, c’è civiltà.
Le parole sagge
che mi regalò Ermanno Olmi

La voce ferma e pacata di Ermanno Olmi si è spenta per sempre, ieri a Asiago, a 86 anni. Mi piace ricordare quel grande regista che abbiamo imparato ad amare al cinema (e, personalmente, anche nelle indimenticabili serate del Cenacolo Missoni) ripescando le parole che mi regalò in occasione di un’intervista in cui illuminava una parola chiave nel rapporto uomo-natura: il rispetto. Olmi, che coltivava la memoria forte della sua...

Leggi
Giovanni Rappazzo, il padre del film sonoro
Apr30

Giovanni Rappazzo,
il padre del film sonoro

Il 6 ottobre del 1927 segna la data di nascita del primo film parlato della storia del cinema. Quella sera al Warners’ Theatre di New York si proietta in anteprima mondiale Il cantante di jazz diretto da Alan Crosland, un lungometraggio che al di là della sua semplicità rappresenta una pietra miliare nello sviluppo dell’industria cinematografia. Il tutto è reso possibile grazie alla messa a punto del sistema Vitaphone, nato dalla...

Leggi
The Post, quando il giornalismo era al servizio dei governati. Un film e una mia intervista all’allora direttore di Newsweek
Feb26

The Post, quando il giornalismo
era al servizio dei governati.
Un film e una mia intervista all’allora
direttore di Newsweek

Ho vissuto un sabato sera nell’attualità della memoria grazie a un film, The Post, visto nel cinema preferito, l’Arcadia di Melzo, dove le immagini sul megaschermo si accompagnano alle pagine dei volumi che ti presenta Giuseppe Colangelo, il libraio digitale attento come quelli di una volta. Di attualità perché la storia della pubblicazione dei documenti dei “Quaderni del Pentagono”, avvenuta agli inizi degli anni Settanta...

Leggi
Scoprire Van Gogh nella sua terra, la provincia olandese del Brabante
Dic31

Scoprire Van Gogh nella sua terra,
la provincia olandese del Brabante

Nel 2017 io e centinaia di migliaia di italiani siamo stati travolti da un insolito ciclone d’arte: Vincent van Gogh. La vita del grande artista olandese, in uno spettacolare film interamente dipinto su tela (Loving Vincent) ha conquistato i miei occhi e il record del botteghino italiano: un dato su tutti, in tre giorni (16, 17 e 18 ottobre) oltre 130 mila spettatori hanno ammirato il film che ha incassato più di 1 milione e 200 mila...

Leggi
Quando Kiarostami mi scrisse: “Non è umano chi è indifferente alla sofferenza altrui”
Feb17

Quando Kiarostami mi scrisse:
“Non è umano chi è
indifferente alla sofferenza altrui”

Invito tutti a leggere queste poche righe che il grande regista Abbas Kiarostami mi scrisse sul tema dell’immigrazione. Questa mattina, seduto nel mio studio di Teheran, ho guardato fuori della finestra e ho visto nel cielo blu, uno stormo di uccelli migratori in volo andare da un posto all’altro. Mi sono chiesto da dove venivano quegli uccelli e verso quale terra erano diretti. Li accoglieranno bene, con benevolenza, gli uccelli di...

Leggi
Ecco il panettiere degli editori, l’unico che stampa in giornata
Feb13

Ecco il panettiere degli editori,
l’unico che stampa in giornata

Fin dal giorno in cui Silvio Soldini comincia a raccontare con la macchina da presa i conflitti e le contraddizioni che convivono in quella terra di mezzo racchiusa tra il confine svizzero e la città di Milano, il destino lo spinge a bussare alla porta di Alberto Casiraghy. Siamo alla fine del Novecento e il regista, coadiuvato da Giorgio Garini, sta girando Made in Lombardia. Viaggio tra i luoghi e la gente (1996). Un cortometraggio...

Leggi
Metti una mattina a scuola i bambini che interrogano Dario Fo, Nobel e giullare
Feb09

Metti una mattina a scuola
i bambini che interrogano
Dario Fo, Nobel e giullare

La Rai, a partire da lunedì 13 febbraio, ore 22,15 su Rai5, si accinge a riconsegnare agli italiani le opere e il ricordo di Dario Fo e Franca Rame con un primo ciclo di cinque puntate (su 25 nell’intero anno 2017). A Milano avanza la proposta di fare della casa Fo-Rame un museo (a Cesenatico non fa strada la proposta di intitolare il teatro alla creativa e generosa coppia di artisti, che da trent’anni avevano scelto di costruire lì...

Leggi
Dall’Umbria un’esperienza e un’indicazione: semplifichiamo la nostra vita
Gen30

Dall’Umbria un’esperienza
e un’indicazione:
semplifichiamo la nostra vita

L’esperienza così distruttiva del terremoto lascia un segno indelebile nella nostra memoria. Paura, senso di impotenza di fronte a un mostro invincibile, precarietà e il terrore di perdere tutto, la vita delle persone che amiamo, la nostra vita. È questa l’esperienza più forte che possiamo vivere? Essere così vicini alla morte? Forse sì. È un’esperienza che cambia. Io non sono stata sotto le macerie del terremoto, ma le mura della mia...

Leggi
Per l’identità futura di Marche e Umbria ci saranno d’aiuto lo stupore e il pudore
Nov07

Per l’identità futura di Marche e Umbria
ci saranno d’aiuto lo stupore e il pudore

Tante sono le strade dell’immaginazione non divelte, da dove andiamo, andremo, a ricominciare. La mia è quella dello stupore e del pudore. Da anni conosco Marche e Umbria, per una infinità di ragioni. Le ho visitate, ammirate per gli abiti meravigliosi di cui rivestono le città e i borghi, per i segreti d’arte e di sensibilità che offrono con naturale spontaneità, modestia, anche quando sono formidabili capolavori. Le ho amate e...

Leggi
La vita della campionessa paralimpica Martina Caironi diventa un film
Lug19

La vita della campionessa paralimpica
Martina Caironi diventa un film

[jpshare] (Milano) La FICTS, Fédération Internationale Cinéma Télévision Sportifs (la sezione italiana è presieduta dal 2004 dal dinamico Franco Ascani) partecipa alla produzione di L’Aria sul viso, il documentario sulla vita e i mesi di preparazione ai Giochi Paralimpici di Rio de Janeiro di Martina Caironi, campionessa paralimpica (oro ai Giochi Olimpici Londra 2012 sui 100 metri piani) e campionessa mondiale (oro ai...

Leggi
graziano-pozzetto-frutti-dimenticati

Non perderti nulla

Iscriviti a "Nel mese", la newsletter 
con le migliori pubblicazioni
di Giannella Channel

La tua iscrizione è andata a buon fine. Grazie!