Dall’aeroplanino Tinin, papà creativo di Dodò e del presepe sulle barche a Cesenatico, saluta per l’ultima volta la sua gente e la riviera
Giu11

Dall’aeroplanino Tinin, papà creativo di Dodò
e del presepe sulle barche a Cesenatico,
saluta per l’ultima volta la sua gente e la riviera

La Riviera romagnola, nel suo anno più difficile, perde due¹ simboli del suo ammaliante e generoso mosaicoPROSSIMAMENTE: «E a Rimini si spegne Publiphono, la “voce” della spiaggia che lanciò Sergio Zavoli. In 70 anni ha fatto ritrovare 130 mila bambini che si erano smarriti nella selva degli ombrelloni». Si è spenta, in questi giorni di cauta ripartenza, la voce di Tinin Mantegazza, artista, illustratore e scenografo, giornalista...

Leggi
Quella ribelle Alfonsina, prima e unica Lei a correre il Giro d’Italia
Mag06

Quella ribelle Alfonsina,
prima e unica Lei
a correre il Giro d’Italia

Nome Alfonsina Cognome Morini Strada (cognome da coniugata) Data di nascita 16 marzo 1891 Luogo di nascita Castelfranco Emilia (Modena) Data di morte 13 settembre 1959 Luogo di morte Milano Nazionalità Italiana Segni particolari Ciclista, pioniera della parificazione tra sport maschile e femminile Ma dove vai bellezza in bicicletta Così di fretta pedalando con ardor? Le gambe snelle, tornite e belle, m’hanno già messo la passione...

Leggi
Tonino Guerra 100: stop agli eventi ma non ai ricordi: 5) il giorno in cui accese il fuoco del teatro alle porte di Milano
Apr06

Tonino Guerra 100:
stop agli eventi
ma non ai ricordi:
5) il giorno in cui accese
il fuoco del teatro
alle porte di Milano

Volentieri, come direttore artistico di Emisfero Destro Teatro, rispondo all’appello lanciato da Giannella Channel per festeggiare il centenario di Tonino Guerra. Il mio ricordo mi porta a tempi lontani. Ero appena tornato da due esperienze teatrali che mi avevano arricchito e anche un po’ provato, perché ero stato nei forti del Trentino a dare vita a uno spettacolo sulla prima guerra mondiale che vedeva la regia di Marco...

Leggi
Dopo Ruben, ristorante di Milano dove la cena costa 1 euro, Pellegrini segna un’altra rete
Mar22

Dopo Ruben, ristorante di Milano
dove la cena costa 1 euro,
Pellegrini segna un’altra rete

(MILANO) Ha pensato agli anziani soli, sopraffatti dall’isolamento e dalla paura, bloccati in casa o costretti alla quarantena, cinicamente indicati come vuoti a perdere nell’epidemia in corso. Chi si occupa di loro, del cibo a domicilio, di garantire un pasto caldo? Valentina Pellegrini ha deciso in poche ore, con il padre Ernesto, di dare continuità a un impegno preso dall’azienda: restituire qualcosa ai meno fortunati nella vita,...

Leggi
Al Circolo della Speranza la memoria è coniugata al futuro: le storie di Antonia e Oreste per non dimenticare
Feb08

Al Circolo della Speranza
la memoria è coniugata
al futuro: le storie di Antonia
e Oreste per non dimenticare

CASSINA DE’ PECCHI (Milano) – C’è un luogo, alle porte di Milano e sulla strada che conduce a Venezia, dove la storia è coniugata al futuro: è la Cooperativa La Speranza di Cassina e Sant’Agata, che dal dopoguerra porta avanti la sua intensa attività civica e culturale. Nata nel 1945, la Cooperativa ha la stessa età della Repubblica italiana ed è un paio d’anni più anziano della Costituzione, quella Carta comune i cui princìpi...

Leggi
A Malpensa si vola con l’arte digitale nella storia di Milano
Gen29

A Malpensa si vola
con l’arte digitale
nella storia di Milano

MILANO MALPENSA – Ogni viaggio è un’esperienza unica ed emozionante e a renderla ancora più memorabile sono anche i luoghi di passaggio, sempre più attenti ai viaggiatori. All’interno dell’aeroporto internazionale di Malpensa dal 18 dicembre per tre mesi, fino a martedì 31 marzo 2020, il viaggiatore (o l’accompagnatore, come capita a me, che porto figlia e nipoti a ripartire verso Oriente) può vivere un momento magico, di...

Leggi
Hemingway a Milano: amori e armi di un Nobel
Ott08

Hemingway a Milano:
amori e armi di un Nobel

Una lettera di precisazione a un testo su Giannella Channel (link). Una risposta qualificata dell’autore. E riaffiora una appassionante pagina di storia di un premio Nobel, Hemingway, a Milano e non solo. Questi sono i lettori e i collaboratori che onorano il lavoro, volontario e gratuito, del blog. Grazie. (s.g.) Caro Angelino, giusto per la precisione, Ernest Hemingway il 24 ottobre 1918 tornò al fronte dall’ospedale di Milano non...

Leggi
Aquile Randagie, il film sul mondo degli scout e la Resistenza
Set28

Aquile Randagie,
il film sul mondo
degli scout
e la Resistenza

Alla Casa del Cinema di Roma, mercoledì 25 settembre, è stato presentato in anteprima Aquile randagie, film di Gianni Aureli. Un film che merita di essere visto, come spiega Laura Bellomi su quel settimanale sempre puntuale nel cogliere i segni dei tempi che è Famiglia Cristiana: «Il lungometraggio racconta la storia degli scout che dissero “NO” al fascismo. […] Un’impresa, quella dello scoutismo clandestino, durata 16 anni, 11 mesi e...

Leggi
A Milano facciamola pulita nel ricordo di Antonio Iosa
Set23

A Milano facciamola pulita
nel ricordo di Antonio Iosa

Giovani milanesi, cittadini di oggi e di domani, facciamola pulita: se la mattina del 28 settembre avete qualche ora libera, mollate computer, tag e iPhone e aggiungetevi ai primi cento volontari che hanno aderito alla prima giornata dell’iniziativa Cleaning Day prevista in via Nikolajewka, all’altezza dei numeri civici 1, 3 e 5, a due passi dalla fermata Bisceglie, sulla linea rossa della metropolitana. Una strada nel mezzo dei...

Leggi
Le grandi storie sui muri di Milano: qui abitarono Hemingway e Ho Chi Minh
Set02

Le grandi storie sui muri
di Milano: qui
abitarono Hemingway
e Ho Chi Minh

Come spiega una lastra di marmo sulla facciata del palazzo di via Armorari 4 angolo via Cesare Cantù, dietro via Orefici, nell’estate del 1918, verso la fine della Grande Guerra, il futuro Nobel 1954 per la Letteratura Ernest Hemingway (foto in apertura), uno dei tanti eroici “ragazzi del Novantanove”, soggiorna al quarto piano di quel palazzo, all’epoca temporaneamente trasformato in ospedale dalla Croce Rossa statunitense. Riformato...

Leggi
A scuola da Greta, nel Bauhaus milanese di Cassina de’ Pecchi
Ago22

A scuola da Greta,
nel Bauhaus milanese
di Cassina de’ Pecchi

Sono passati cent’anni esatti da quando Walter Gropius fondò nel 1919 a Weimar lo “Staatliches Bauhaus”, nato dalla fusione delle due scuole di Arte (1860) e Arti Applicate (1907) del granducato sassone. Bau-Haus, la casa del costruire, laddove si forma il neuer Mensch, cittadino dell’età moderna. La Scuola propugna il ritorno a competenze artigianali col supporto tuttavia delle nuove tecnologie, della conoscenza artistica...

Leggi
Il sindaco di Milano promuove in video la città d’agosto. (E noi riproponiamo le storie dei vip storici, Einstein in testa, da leggere sui muri)
Ago04

Il sindaco di Milano promuove
in video la città d’agosto.
(E noi riproponiamo le storie
dei vip storici, Einstein
in testa, da leggere sui muri)

Il compianto Guido Vergani ci lasciò una battuta fulminante, disse: ‘Milano non è bella, è un tipo’. E forse allora era anche vero. Ma oggi Milano è bellissima, è bella anche in agosto, anzi io vi invito a godervela d’agosto. Vi propongo tre luoghi milanesi che a me piacciono. Con queste frasi il sindaco Beppe Sala invita, con un video pubblicato sulla propria pagina Facebook, i milanesi e non solo a scoprire e vivere Milano anche...

Leggi
Rossana e Carlo Pedretti: le loro vite nel segno di quel genio di Leonardo
Giu29

Rossana e Carlo Pedretti:
le loro vite nel segno
di quel genio di Leonardo

  Oggi, sabato 29 giugno 2019, autorità e amici danno nella chiesa di Santa Croce nell’amata città di Vinci l’estremo saluto a Rossana Bisognin Pedretti, 90 anni, creativa e tenace sposa e assistente di Carlo, il professore che aveva fatto dell’artista-scienziato rinascimentale Leonardo la ragione della sua esistenza. Carlo se n’è andato il 5 gennaio 2018, a 24 ore dal suo 90mo compleanno. Da allora il cuore di Rossana, rimasta...

Leggi
Il museo Maio, oltre alla memoria, genera energia creativa degli artisti
Mag15

Il museo Maio, oltre alla memoria,
genera energia creativa degli artisti

CASSINA DE’ PECCHI (MILANO) Mette in moto l’energia creativa dei giovani artisti la visita al MAIO (Museo dell’arte in ostaggio e delle grafiche visionarie), il piccolo ma suggestivo museo sorto nel maggio del 2015 in un torrione seicentesco alle porte di Milano, in via Trieste 3. Nel giro dell’ultimo mese la “sala della memoria” da dove pendono i titoli delle 1.653 opere italiane trafugate durante la seconda guerra mondiale quasi...

Leggi
Dalla nostra inviata alla tavola dell’Ultima Cena
Mag10

Dalla nostra inviata
alla tavola
dell’Ultima Cena

Che cosa mangiò Gesù nell’ultima cena? Sono molte le “grandi firme” della ricerca e della divulgazione chiamate a raccolta lunedì 13 maggio presso il CNR di Roma, nel cinquecentenario della morte di Leonardo (Amboise, 1519) per discutere su Leonardo da Vinci. Lunga vita all’Ultima Cena e sul restauro ‘ambientale’ intrapreso dalla Direzione del Polo Museale della Lombardia presso l’ex-Refettorio di Santa Maria delle...

Leggi
Addio a Nicola Dioguardi: scienziato epatologo e campione di fioretto
Mag04

Addio a Nicola Dioguardi:
scienziato epatologo
e campione di fioretto

È scomparso a Milano a 97 anni Nicola Dioguardi, scienziato epatologo di fama mondiale e, dopo averlo appreso, quasi all’istante, ho pensato a quello che avevo letto la scorsa estate su di lui in un libro affascinante, inviatomi con dedica da Salvatore Giannella «In viaggio con i maestri. Come 68 personaggi hanno guidato i grandi del nostro tempo» (Minerva 2018). Il libro di Salvatore recava una dedica bellissima per il sottoscritto...

Leggi
La fama del MAiO riecheggia in Francia e attrae a Cassina de’ Pecchi “l’artista della sabbia” Valérie Rauchbach
Apr04

La fama del MAiO riecheggia in Francia
e attrae a Cassina de’ Pecchi
“l’artista della sabbia” Valérie Rauchbach

Mai sottovalutare il potere delle piccole cose, perché se il loro potenziale è alto, sono come semini che cosparsi dal vento raggiungono luoghi inaspettati e li influenzano, trasformandoli anche radicalmente. Così è accaduto per il Museo dell’Arte in Ostaggio e delle grafiche visionarie (MAiO) di Cassina de’ Pecchi, alle porte di Milano, che pur trattandosi di un “piccolo museo”, è il primo museo italiano che sollecita memorie e...

Leggi
Essere il regista del proprio territorio. Dal 18 al 24 marzo si può con “Martesana. Girala come vuoi”
Mar07

Essere il regista del proprio territorio.
Dal 18 al 24 marzo si può
con “Martesana. Girala come vuoi”

Rigenerarsi dalle fatiche e dallo stress di tutti i giorni e concedersi qualche ritaglio di tempo per ristabilire un contatto, quello buono, con se stessi e col mondo. A volte il vero toccasana è una passeggiata: niente auto né orologio, solo la voglia di godersi l’ambiente, fermandosi magari a chiacchierare con qualcuno e onorando i cinque sensi di cui disponiamo per riscoprire, rivalutare, e meravigliarsi un po’ di tutto quello che...

Leggi
Ambasciatori della Grande Milano: Rosita Missoni, presidente della Maison di moda Missoni
Gen17

Ambasciatori della Grande Milano:
Rosita Missoni, presidente della
Maison di moda Missoni

ECONOMIA & SOSTENIBILITÀ / Milano è Grande e questi sono i suoi ambasciatori (testo di Salvatore Giannella) La classifica annuale del Sole 24 Ore vede a sorpresa Milano in testa. Milano che fa da sola il 10 per cento del Pil italiano, il 9 per cento dell’export, Milano con le sue 90 grandi imprese, e che vede una crescita costante dei turisti. Di questa Grande Milano il Centro Studi guidato da Daniela Mainini e Roberto Poli è un...

Leggi
Milano è Grande e questi sono i suoi ambasciatori
Gen15

Milano è Grande e questi
sono i suoi ambasciatori

La classifica annuale del Sole 24 Ore sulla qualità della vita delle province italiane ha dato un risultato sorprendente per molti: è Milano la città più vivibile d’Italia nel 2018. Le carte vincenti che hanno posto per la prima volta il capoluogo lombardo sul gradino più alto del podio sono state, oltre la forza economica (Milano fa da sola il 10 per cento del Pil italiano e il 9 per cento dell’export), la qualità dei servizi, il...

Leggi
“Nessuno escluso” e altre 4 mostre virtuali raccontano com’è cambiata la scuola italiana. E come potrebbe cambiare secondo un’idea di Maria Rita Parsi
Gen04

“Nessuno escluso” e altre 4 mostre virtuali
raccontano com’è cambiata
la scuola italiana. E come potrebbe cambiare
secondo un’idea di Maria Rita Parsi

Milano, anni Trenta. Nella scuola elementare all’aperto Umberto di Savoia per alunni gracili, i bambini in divisa e incolonnati entrano a passo di marcia nell’edificio. Quelli della scuola elementare Gaetano Negri per motulesi, invece, ascoltano, sulla sedia a rotelle, le spiegazioni della maestra nel giardino. Sono solo due delle immagini da scoprire in “Nessuno escluso. Il lungo viaggio dell’inclusione nella scuola...

Leggi
Io do un film a te, tu dai un metro quadrato di felicità a noi
Dic06

Io do un film a te,
tu dai un metro quadrato
di felicità a noi

Siamo il team di Emisfero Destro Teatro e ci piacerebbe che i naviganti di Giannella Channel possano essere informati su un’iniziativa solidale (1 mq di felicità) intrapresa a Cassina de’ Pecchi, alle porte di Milano, in coincidenza con la Giornata internazionale contro la disabilità (3 dicembre). In pratica, acquistando una (a 10 euro) o più chiavette Usb con il nostro video L’acqua continua a scorrere si contribuisce a far sì...

Leggi
Streamcolors con Etro al Mudec di Milano: sotto il vestito, tutto. Così la moda diventa arte e l’arte si fa magia digitale
Nov18

Streamcolors con Etro al Mudec di Milano:
sotto il vestito, tutto. Così la moda
diventa arte e l’arte si fa magia digitale

La maison Etro ha celebrato i suoi primi 50 anni con una mostra spettacolare al Mudec, il Museo delle Culture di Milano ed eventi collaterali a Pechino e in Giappone. La festa ha coronato una Milano Fashion Week piena di idee e rimanda a un rapporto costante: quello fra moda e arte. Un rapporto sul quale la mostra gioca mettendo in campo strumenti nuovi, sul piano concettuale e tecnologico. Come la Stream Machine di Streamcolors,...

Leggi
Il primo anno di Buone Notizie festeggiatelo con un libro (Meno male) del suo cronista-pioniere: Schiavi
Ott05

Il primo anno di Buone Notizie
festeggiatelo con un libro (Meno male)
del suo cronista-pioniere: Schiavi

Buone Notizie, amato inserto del Corriere della Sera, ha festeggiato una settimana fa il suo primo anno di vita con una serata di festa a Milano presso Unicredit Pavilion e le parole affiorate (“un’iniziativa editoriale originale e preziosa, per una sfida giornalistica controcorrente”, messaggio del capo dello Stato Sergio Mattarella; “le buone notizie sono contagiose”, Urbano Cairo, presidente di Rcs e di Cairo Communication;...

Leggi
Invito per gli art lovers: domenica 3 giugno al MAiO di Cassina c’è festa per la Stazione delle Muse
Mag29

Invito per gli art lovers:
domenica 3 giugno al MAiO
di Cassina c’è festa per
la Stazione delle Muse

Nella Giornata nazionale dedicata ai piccoli musei italiani, domenica 3 giugno 2018 alle ore 16.00, alle porte di Milano si inaugura “La Stazione delle Muse”, presso il MAiO – Museo dell’Arte in Ostaggio e delle grafiche visionarie (Cassina de’ Pecchi, Viale Trieste 3, fermata linea verde della MM 2 per Gessate), un progetto innovativo e ambizioso volto a promuovere la conoscenza delle opere ancora “prigioniere di guerra”....

Leggi
Art selfie: un artista si racconta. “Nelle mie sculture ritrovo il gesto di quando, bimbo, facevo le orecchiette con mia madre”. Parola di Pino Di Gennaro
Mag10

Art selfie: un artista si racconta.
“Nelle mie sculture ritrovo il gesto
di quando, bimbo, facevo le orecchiette
con mia madre”
.
Parola di Pino Di Gennaro

Entro nel torrione seicentesco che ospita il MAIO (Museo dell’arte in ostaggio), sorto a Cassina de’ Pecchi per ricordare i tesori culturali trafugati durante la seconda guerra mondiale e, affascinato dalla “Foresta nomade” del poliedrico artista Pino Di Gennaro, immagino che quelle sculture esaltanti la luminosità del bronzo, il colore della cartapesta, la trasparenza della cera e la tenebrosa opacità del piombo abbiano avuto chissà...

Leggi
Nei musei americani, Streamcolors (di Giuliana e Giacomo Giannella) reinventa l’arte. Parola di Corriere.it
Mag03

Nei musei americani, Streamcolors
(di Giuliana e Giacomo Giannella)
reinventa l’arte. Parola di Corriere.it

Una startup milanese pensa a un nuovo modo di interpretare l’arte attraverso uno strumento inedito che utilizza le moderne tecnologie gaming e parte alla conquista dei musei americani, per intercettare l’interesse di un pubblico più giovane. Alla base del progetto dello studio di arte digitale generativa Streamcolors (www.streamcolors.com), una visione quasi filosofica: reinventare e divulgare la bellezza attraverso occhi elettronici...

Leggi
E da Cassinetta di Lugagnano si levò un urlo: “Terra! Terra!”
Mar18

E da Cassinetta di Lugagnano
si levò un urlo: “Terra! Terra!”

  Ci fu un tempo, dieci anni fa, in cui da Cassinetta di Lugagnano, borgo elegante e signorile nel Parco del Ticino a pochi chilometri da Milano, partì un segnale all’Italia tutta: zero consumo di suolo previsto nel Piano regolatore. Era come se il sindaco (allora era Domenico Finiguerra, nato a Milano da genitori lucani, poco più che trentenne, una laurea in Scienze politiche e un lavoro come funzionario comunale prima di essere...

Leggi
1979: i cinesi attaccano il Vietnam. Quella notte in taxi a Pechino, con la terza guerra mondiale alle porte
Mar15

1979: i cinesi attaccano il Vietnam.
Quella notte in taxi a Pechino,
con la terza guerra mondiale alle porte

Due giornaliste socie del Foreign Correspondents’ Club (mia figlia Valentina e la collega Lucia Maruzzelli) mi invitano in quell’edificio storico nel cuore di Hong Kong, forse il più famoso club per giornalisti del mondo (qui lavorò per anni anche Tiziano Terzani). Una volta aperta la porta del 2 di Lower Albert Road, ti sembra di entrare in un altro secolo: foto storiche e prime pagine di quotidiani alle pareti ti fanno fare un...

Leggi
Dal successo alla tragedia: la storia di Arpad Weisz, l’allenatore del Bologna che tremare il mondo fece
Feb15

Dal successo alla tragedia:
la storia di Arpad Weisz,
l’allenatore del Bologna
che tremare il mondo fece

Sono tanti gli eventi commemorativi varati in occasione del Giorno della Memoria che ho molto apprezzato, a cominciare da quello celebrato nel mio borgo alle porte di Milano, Cassina de’ Pecchi: al MaiO: “Caro bambino mio, c’è stata una ragione”, con le storie di donne che, nel buio dei lager e della Shoah, hanno riscattato la dignità umana (emozionante reading multimediale con la voce narrante della brava giornalista...

Leggi
graziano-pozzetto-frutti-dimenticati

Non perderti nulla

Iscriviti a "Nel mese", la newsletter 
con le migliori pubblicazioni
di Giannella Channel

La tua iscrizione è andata a buon fine. Grazie!