Ieri vincitore del premio Rotondi, domani Osanna direttore dei musei italiani
Ago04

Ieri vincitore del premio Rotondi, domani
Osanna direttore dei musei italiani

Il soprintendente di Pompei, protagonista di un riscatto che rende orgogliosi gli italiani, è stato scelto dal ministro dei Beni culturali Dario Franceschini alla guida del patrimonio museale italiano dal 1* settembre. Nella lettera ai giurati del Montefeltro un anno fa aveva indicato le linee guida della futura sfida. A SEGUIRE: l’eroe che abita nella mente di Osanna Ogni anno, a gennaio, direttori di prestigiosi musei di mezza...

Leggi
Tonino Guerra 100: stop agli eventi ma non ai ricordi: 8) Il giorno in cui il poeta si mise a dare i numeri
Apr28

Tonino Guerra 100:
stop agli eventi
ma non ai ricordi:
8) Il giorno in cui
il poeta si mise
a dare i numeri

Ho avuto la fortuna di nascere e vivere a Pennabilli, un tranquillo paesino, culla dei Malatesta, a 40 chilometri da Rimini, scelto da Tonino per la nascosta bellezza, completamente immerso nel verde incantato del Montefeltro. Non ho detto “scelto da Tonino Guerra” perché a Pennabilli Tonino è sempre stato, familiarmente, solo e soltanto “Tonino”. Per un pennese (abitante di Pennabilli) era normale incontrarlo e fermarsi a parlare e...

Leggi
Caro ministro Franceschini, domani fai aprire gratis le porte dei musei a chi lavora nella sanità. (E un altro lettore: le assicurazioni auto sono da diminuire)
Mar28

Caro ministro Franceschini, domani fai aprire gratis
le porte dei musei a chi lavora nella sanità.
(E un altro lettore: le assicurazioni auto
sono da diminuire)

Caro Salvatore, seguo anche su Giannella Channel le storie riguardanti l’emergenza e, da cittadino qualsiasi, voglio avanzare tramite il tuo interessante blog una proposta, che mi è sorta spontanea, al ministro dei Beni culturali e turismo, Dario Franceschini e a qualunque istituzione locale, regionale e nazionale possa favorirla. Una volta finita l’ emergenza, credo sia giusto manifestare l’ immensa gratitudine che...

Leggi
Trasformare il proprio condominio in museo? Ora si può, grazie a un bando di housing sociale
Feb01

Trasformare il proprio condominio
in museo? Ora si può, grazie
a un bando di housing sociale

Era il 2016 quando Brice Coniglio – componente del duo Coniglio Viola – ideava e dava vita a un esperimento di rigenerazione urbana e trasformazione collettiva attraverso l’arte e la partecipazione. viadellafucina16 è il primo esperimento internazionale di condominio-museo, nato grazie a Kaninchen-Haus, una artist-run-organization senza scopo di lucro volta a promuovere progetti culturali urbani. Lo stabile è situato, non a caso, in...

Leggi
Raffaello e gli amici di Urbino: intervista (e saluto) al direttore di Palazzo Ducale di Urbino, Peter Aufreiter
Ott11

Raffaello e gli amici di Urbino:
intervista (e saluto)
al direttore di Palazzo Ducale
di Urbino, Peter Aufreiter

In un solare sabato d’ottobre incontro e saluto Peter Aufreiter, austriaco, classe 1974, direttore del Palazzo Ducale di Urbino e del Polo Museale delle Marche, purtroppo per noi a fine mandato in quanto il 1° gennaio 2020 se ne tornerà a Vienna dove gli hanno affidato la guida del Museo della Tecnica. Le Marche, il Montefeltro e il Premio Rotondi perdono un amico e una professionista di grande competenza e umanità. In quattro anni...

Leggi
“The Twist”, il nuovo museo-ponte che apre a Kistefos, in Norvegia: una singolare tessera ad arte nel mosaico della meglio Europa
Set25

“The Twist”, il nuovo museo-ponte
che apre a Kistefos, in Norvegia:
una singolare tessera ad arte
nel mosaico della meglio Europa

È stato inaugurato mercoledì 18 settembre 2019 The Twist, il nuovo spazio espositivo del Kistefos Museum, situato a Jevnaker, a un’ora da Oslo. L’edificio adibito a museo si configura come un ponte coperto dotato di ampie vetrate e ritorto al centro. Si estende per 60 metri sul fiume Randselva collegando il lato nord con il lato sud. Accedendo dall’ingresso sud si attraverserà uno spazio a doppia altezza con un’ampia visuale...

Leggi
Qui New York: i musei lanciano le passeggiate d’arte in realtà aumentata. E mettono online i loro capolavori
Ago06

Qui New York: i musei lanciano
le passeggiate d’arte
in realtà aumentata. E mettono
online i loro capolavori

Le mostre in realtà aumentata non sono più così rare e adesso ci si mettono anche gli scintillanti Apple Store in giro per il pianeta. Tutto nasce dalla partnership che appunto Apple ha stretto con New Museum – istituzione museale che si trova a New York, con la direzione artistica dell’italiano Massimiliano Gioni –, ovvero [AR]T, una serie di esperienze in realtà aumentata incentrata sull’arte offerte, tramite registrazione sul sito...

Leggi
In Sardegna apre MAR, Miniera Argentiera, il primo museo minerario in realtà aumentata
Ago01

In Sardegna apre MAR,
Miniera Argentiera,
il primo museo minerario
in realtà aumentata

Un piccolo centro di 70 abitanti nel nord-ovest della Sardegna, ex borgo minerario, che da poche ore si è rianimato grazie all’arte e alle nuove tecnologie. Il 27 luglio è stato inaugurato, all’Argentiera, MAR – Miniera Argentiera, a 40 chilometri da Sassari, il primo museo minerario a cielo aperto in realtà aumentata: un progetto che rigenera e valorizza una ex area produttiva abbandonata e immersa nella natura, trasformandola in...

Leggi
Rossana e Carlo Pedretti: le loro vite nel segno di quel genio di Leonardo
Giu29

Rossana e Carlo Pedretti:
le loro vite nel segno
di quel genio di Leonardo

  Oggi, sabato 29 giugno 2019, autorità e amici danno nella chiesa di Santa Croce nell’amata città di Vinci l’estremo saluto a Rossana Bisognin Pedretti, 90 anni, creativa e tenace sposa e assistente di Carlo, il professore che aveva fatto dell’artista-scienziato rinascimentale Leonardo la ragione della sua esistenza. Carlo se n’è andato il 5 gennaio 2018, a 24 ore dal suo 90mo compleanno. Da allora il cuore di Rossana, rimasta...

Leggi
Il museo Maio, oltre alla memoria, genera energia creativa degli artisti
Mag15

Il museo Maio, oltre alla memoria,
genera energia creativa degli artisti

CASSINA DE’ PECCHI (MILANO) Mette in moto l’energia creativa dei giovani artisti la visita al MAIO (Museo dell’arte in ostaggio e delle grafiche visionarie), il piccolo ma suggestivo museo sorto nel maggio del 2015 in un torrione seicentesco alle porte di Milano, in via Trieste 3. Nel giro dell’ultimo mese la “sala della memoria” da dove pendono i titoli delle 1.653 opere italiane trafugate durante la seconda guerra mondiale quasi...

Leggi
Dalla nostra inviata alla tavola dell’Ultima Cena
Mag10

Dalla nostra inviata
alla tavola
dell’Ultima Cena

Che cosa mangiò Gesù nell’ultima cena? Sono molte le “grandi firme” della ricerca e della divulgazione chiamate a raccolta lunedì 13 maggio presso il CNR di Roma, nel cinquecentenario della morte di Leonardo (Amboise, 1519) per discutere su Leonardo da Vinci. Lunga vita all’Ultima Cena e sul restauro ‘ambientale’ intrapreso dalla Direzione del Polo Museale della Lombardia presso l’ex-Refettorio di Santa Maria delle...

Leggi
La fama del MAiO riecheggia in Francia e attrae a Cassina de’ Pecchi “l’artista della sabbia” Valérie Rauchbach
Apr04

La fama del MAiO riecheggia in Francia
e attrae a Cassina de’ Pecchi
“l’artista della sabbia” Valérie Rauchbach

Mai sottovalutare il potere delle piccole cose, perché se il loro potenziale è alto, sono come semini che cosparsi dal vento raggiungono luoghi inaspettati e li influenzano, trasformandoli anche radicalmente. Così è accaduto per il Museo dell’Arte in Ostaggio e delle grafiche visionarie (MAiO) di Cassina de’ Pecchi, alle porte di Milano, che pur trattandosi di un “piccolo museo”, è il primo museo italiano che sollecita memorie e...

Leggi
Leonardo in mostra a Pennabilli nel Museo Mateureka, l’intrigante caverna dei numeri
Mar16

Leonardo in mostra a Pennabilli
nel Museo Mateureka,
l’intrigante caverna dei numeri

Dopo le grandi città italiane e francesi, anche un piccolo borgo romagnolo che mi sta a cuore, Pennabilli, onora Leonardo da Vinci con una mostra in occasione dei 500 anni dalla sua morte. L’originale Museo del Calcolo Mateureka, creato dal professor Renzo Baldoni in questo paese dell’entroterra riminese reso più famoso dal poeta e sceneggiatore Tonino Guerra, ha allestito la mostra “Le tavole vinciane nel De Divina Proportione” che...

Leggi
“Nessuno escluso” e altre 4 mostre virtuali raccontano com’è cambiata la scuola italiana. E come potrebbe cambiare secondo un’idea di Maria Rita Parsi
Gen04

“Nessuno escluso” e altre 4 mostre virtuali
raccontano com’è cambiata
la scuola italiana. E come potrebbe cambiare
secondo un’idea di Maria Rita Parsi

Milano, anni Trenta. Nella scuola elementare all’aperto Umberto di Savoia per alunni gracili, i bambini in divisa e incolonnati entrano a passo di marcia nell’edificio. Quelli della scuola elementare Gaetano Negri per motulesi, invece, ascoltano, sulla sedia a rotelle, le spiegazioni della maestra nel giardino. Sono solo due delle immagini da scoprire in “Nessuno escluso. Il lungo viaggio dell’inclusione nella scuola...

Leggi
C’era una volta la matita sensuale di Crepax. C’è ancora, a Bassano
Dic27

C’era una volta la matita sensuale
di Crepax. C’è ancora, a Bassano

Bassano del Grappa (Vicenza) dedica nel suo Museo Civico un grande, inedito tributo a Guido Crepax e al personaggio creato dal celebre fumettista milanese: Valentina Rosselli, in arte Valentina, apparsa per la prima volta sulla rivista Linus nel 1965. Curata dall’Archivio Crepax, con la collaborazione di Chiara Casarin, direttore del Museo e Giovanni Cunico, assessore alla Cultura, la mostra Valentina. Una vita con Crepax, ripercorre...

Leggi
Pieve Santo Stefano e il museo del diario: dove la Memoria è un atto di Resistenza
Dic17

Pieve Santo Stefano e il museo del diario:
dove la Memoria è un atto di Resistenza

Mi guardo intorno e vedo stanze e corridoi riempiti da chili e chili di ricordi, raccolti in milioni di pagine, assemblate in migliaia di diari, lettere e memorie, un festival del ricordo insomma, un inno perenne alla memoria Sembra di leggere una pagina tratta dal romanzo di José Saramago Tutti i nomi, in cui il protagonista perde se stesso alla ricerca dell’identità di una donna sconosciuta di cui possiede soltanto i dati...

Leggi
Vastari, la bussola per orientarsi nel mondo dell’arte
Dic12

Vastari, la bussola
per orientarsi
nel mondo dell’arte

Immaginiamo una grande scatola piena di figurine attraverso la quale migliaia di collezionisti e curatori si incontrino per effettuare degli scambi. Ogni proprietario si sceglierà le figurine che meglio si addicono al proprio album e sentirà il bisogno di creare più scambi e quindi più connessioni possibili. Pensiamo adesso ai più importanti protagonisti del settore culturale, musei, produttori di mostre e collezionisti e al loro...

Leggi
Ferdinando Scianna: un premio alla carriera, una mostra d’oggi e un ricordo di ieri
Nov29

Ferdinando Scianna:
un premio alla carriera,
una mostra d’oggi
e un ricordo di ieri

Un amico e antico compagno di lavoro, Ferdinando Scianna, tra i maggiori fotografi e italiano da esportazione, riceve un nuovo, prestigioso riconoscimento e i miei neuroni mettono automaticamente in forma la notizia che arriva dalla Calabria insieme a una mostra appena visitata a Forlì (da non perdere, fino al 6 gennaio 2019) e un fotoreportage del Sessantotto per L’Europeo, datato Cecoslovacchia appena invasa dai russi, testimonianza...

Leggi
A Vauban nasce MAUSA, seconda sede del museo dedicato a street & urban art
Set14

A Vauban nasce MAUSA, seconda sede
del museo dedicato a street & urban art

In questa cittadina pittoresca (Vauban de Neuf-Brisach, nel dipartimento di Saona e Loira, nella regione della Borgogna) con 251 abitanti e protetta dal 2008 dall’UNESCO, è nato MAUSA, un museo dedicato interamente alla street art e all’arte urbana su una superficie che sfiora addirittura i 1200 mq. Il progetto è stato voluto fortemente dal finanziatore Stanislas Belhomme e dalla direttrice Clementine Lemaitre. Inaugurato il 7 luglio...

Leggi
I celebri taccuini di Leonardo da Vinci messi online sul sito del Victoria & Albert Museum di Londra
Set12

I celebri taccuini di Leonardo da Vinci
messi online sul sito
del Victoria & Albert Museum di Londra

Mentre al Louvre di Abu Dhabi si discute e si rimanda l’esposizione dedicata al Salvator Mundi, l’ormai celebre opera attribuita a Leonardo da Vinci, il Victoria & Albert Museum di Londra digitalizza parte dei taccuini realizzati dal maestro e lasciati in eredità al museo dal critico letterario John Forster (Newcastle upon Tyne, 1812 – Londra, 1876). La storia Correva l’anno 1876 quando il britannico John Forster decideva di...

Leggi
Panorama Amsterdam, all’Hermitage la mostra immersiva sulla storia della città olandese
Set03

Panorama Amsterdam, all’Hermitage
la mostra immersiva
sulla storia della città olandese

Nell’era in cui il digitale non smette di sedurre artisti e musei, anche l’Hermitage di Amsterdam (Amstel 51) ha deciso di cavalcare l’onda e di dedicare una sezione dei suoi spazi alla realtà virtuale. Si tratta di un’installazione permanente inaugurata lo scorso anno che a oggi ha raggiunto centinaia di migliaia di visite e di commenti positivi. Amsterdam è il titolo della mostra che invita il pubblico a intraprendere un...

Leggi
Il museo chiude per lavori? Le opere vanno nelle case dei cittadini belgi
Lug11

Il museo chiude per lavori?
Le opere vanno
nelle case dei cittadini belgi

Immaginate di poter ospitare nel vostro salotto un’opera d’arte proveniente da un museo per poterla ammirare quando volete o mostrarla con orgoglio ai vostri vicini. Solo fantasie? Non proprio. A Bruxelles il Museo di Ixelles, che accoglie una vasta collezione di arte belga e opere dell’impressionismo, del neo-impressionismo, dell’espressionismo e del surrealismo, ha lanciato l’iniziativa 10 of our artworks to our neighbours! che...

Leggi
Vite, giochi e sogni inabissati nei legni degli scafi di Lampedusa
Giu15

Vite, giochi e sogni inabissati
nei legni degli scafi di Lampedusa

(14.10.2016) I sogni non annegano. Riaffiorano. Naufragano. Migrano da una mente all’altra e trovano ospitalità nelle case, nelle opere di chi li riconosce come propri. I sogni di chi fugge dalle guerre hanno trovato riparo e racconto nella mostra Touroperator di Massimo Sansavini appena conclusa nei Musei San Domenico a Forlì e pronta a ripartire per nuovi porti (a Bruxelles, Parlamento europeo, sala Altiero Spinelli; adesso in...

Leggi
La figlia di un grande collezionista dona agli Uffizi di Firenze un dipinto di Silvestro Lega
Mag12

La figlia di un grande collezionista
dona agli Uffizi di Firenze
un dipinto di Silvestro Lega

Un dipinto di Silvestro Lega (1826-1895) è stato donato alle Gallerie degli Uffizi da Josie, figlia di Mario Taragoni, collezionista genovese. Si tratta del Ritratto di signora in giardino realizzato dall’artista macchiaiolo nel 1883: è raffigurata una signora in primo piano con i capelli mori raccolti, i lineamenti del viso abbastanza pronunciati e un abito azzurro con rifiniture in pizzo ornate da fiorellini e da una spilla sul...

Leggi
Art selfie: un artista si racconta. “Nelle mie sculture ritrovo il gesto di quando, bimbo, facevo le orecchiette con mia madre”. Parola di Pino Di Gennaro
Mag10

Art selfie: un artista si racconta.
“Nelle mie sculture ritrovo il gesto
di quando, bimbo, facevo le orecchiette
con mia madre”
.
Parola di Pino Di Gennaro

Entro nel torrione seicentesco che ospita il MAIO (Museo dell’arte in ostaggio), sorto a Cassina de’ Pecchi per ricordare i tesori culturali trafugati durante la seconda guerra mondiale e, affascinato dalla “Foresta nomade” del poliedrico artista Pino Di Gennaro, immagino che quelle sculture esaltanti la luminosità del bronzo, il colore della cartapesta, la trasparenza della cera e la tenebrosa opacità del piombo abbiano avuto chissà...

Leggi
Nei musei americani, Streamcolors (di Giuliana e Giacomo Giannella) reinventa l’arte. Parola di Corriere.it
Mag03

Nei musei americani, Streamcolors
(di Giuliana e Giacomo Giannella)
reinventa l’arte. Parola di Corriere.it

Una startup milanese pensa a un nuovo modo di interpretare l’arte attraverso uno strumento inedito che utilizza le moderne tecnologie gaming e parte alla conquista dei musei americani, per intercettare l’interesse di un pubblico più giovane. Alla base del progetto dello studio di arte digitale generativa Streamcolors (www.streamcolors.com), una visione quasi filosofica: reinventare e divulgare la bellezza attraverso occhi elettronici...

Leggi
Palermo, l’arte al tempo della guerra. E il Caravaggio rubato che (già) non c’era
Apr08

Palermo, l’arte al tempo della guerra.
E il Caravaggio rubato che (già) non c’era

È stata prorogata fino all’8 aprile la mostra fotografica e documentale La Guerra dell’Arte, a Palermo presso il Convento della Real Magione. Il titolo, che parafrasa L’arte della guerra di Sun Tzu, stigmatizza come le opere d’arte abbiano da sempre combattuto per poter giungere, illese, sino ai giorni nostri. Come scrive il curatore Attilio Albergoni, “le fotografie esposte provengono da vari archivi esteri e nazionali ma sembrano...

Leggi
Tornano a fiorire le storie di Leo Maltoni per una ritrovata primavera della Romagna
Mar07

Tornano a fiorire le storie di Leo Maltoni
per una ritrovata primavera della Romagna

Quando muore un poeta al mondo c’è meno luce, per vedere le cose. Quando muore un poeta gli uccelli hanno una traiettoria in meno tra quelle possibili, e non se ne accorgono. Quando muore un poeta il male sorride felice di aver perso un avversario. Quando muore un poeta la mia vita è più piccola la mia speranza più lieve. Alda Merini Sono dedicate a Pier Paolo Pasolini le parole che la poetessa Alda Merini aveva strappato alla sua...

Leggi
Un capolavoro salvato per l’Italia: le Gallerie degli Uffizi presentano un acquisto importante
Feb19

Un capolavoro salvato per l’Italia:
le Gallerie degli Uffizi
presentano un acquisto importante

La grande opera (1,22 x 3,17 metri) che raffigura Il corteo del carro carnevalesco del principe Giovan Battista Borghese per la mascherata del giovedì grasso del 1664 è stata premiata come “Dipinto più bello della fiera” alla scorsa edizione della Biennale Internazionale dell’Antiquariato a Palazzo Corsini. “Spettacolare e raro”: così il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt ha definito il grande dipinto di Johan Paul...

Leggi
Ritrovato dopo 70 anni il Cristo rubato a Lucca dai nazisti
Gen25

Ritrovato dopo 70 anni il Cristo
rubato a Lucca dai nazisti

Dopo oltre 70 anni è stato recuperato dai Carabinieri, e restituito al Museo del Duomo di Lucca, il Busto di Cristo di Matteo Civitali: una scultura in terracotta, del valore di oltre un milione di euro, rubato dai nazisti durante la Seconda guerra mondiale. L’opera dell’artista quattrocentesco è stata trafugata nella notte tra il 7 e l’8 febbraio del 1944 a Lucca, dalla chiesa di Santa Maria della Rosa. Il busto era stato realizzato...

Leggi
graziano-pozzetto-frutti-dimenticati

Non perderti nulla

Iscriviti a "Nel mese", la newsletter 
con le migliori pubblicazioni
di Giannella Channel

La tua iscrizione è andata a buon fine. Grazie!