L’arte è pura Bellezza che eccita anche il Male
Nov08

L’arte è pura Bellezza
che eccita anche il Male

Si dice, citando malamente L’Idiota di Dostoevskij, che la bellezza salverà il mondo. Se la bellezza fosse sufficiente a salvare il mondo, basterebbe riempire il mondo di bellezza e saremmo tutti salvi, tutti santi. In realtà la storia dell’arte è, anzitutto, storia di capolavori scomparsi, collezioni disperse, opere inaudite di cui si posseggono soltanto copie postume, calchi, riproduzioni fedeli o varianti perché gli originali si...

Read More
Arte rubata e restituzioni. La collezione Gurlitt presto in mostra a Gerusalemme
Lug08

Arte rubata e restituzioni. La collezione
Gurlitt presto in mostra a Gerusalemme

Gurlitt, un nome che evoca fatti inquietanti, talvolta “rimossi” ma sempre attuali, non solo per chi appartiene al mondo dell’arte e conosce la storia del collezionismo del XX secolo, ma anche per chi visse la tragedia delle persecuzioni naziste contro gli ebrei e (vedi il mio libro Operazione Salvataggio, Chiarelettere e il MAiO, Museo dell’arte in ostaggio, sorto su mia idea a Cassina de’ Pecchi, alle porte di Milano,...

Read More
Il museo Maio, oltre alla memoria, genera energia creativa degli artisti
Mag15

Il museo Maio, oltre alla memoria,
genera energia creativa degli artisti

CASSINA DE’ PECCHI (MILANO) Mette in moto l’energia creativa dei giovani artisti la visita al MAIO (Museo dell’arte in ostaggio e delle grafiche visionarie), il piccolo ma suggestivo museo sorto nel maggio del 2015 in un torrione seicentesco alle porte di Milano, in via Trieste 3. Nel giro dell’ultimo mese la “sala della memoria” da dove pendono i titoli delle 1.653 opere italiane trafugate durante la seconda guerra mondiale quasi...

Read More
Eredi del ladro nazista, siate eroi, ridate la tela trafugata agli Uffizi
Apr12

Eredi del ladro nazista,
siate eroi, ridate la tela
trafugata agli Uffizi

Il quadro Vaso di fiori del pittore olandese Jan van Huysum, trafugato dai nazisti durante la Seconda guerra mondiale, torni agli Uffizi. Sono passati cento giorni dall’appello lanciato dal direttore del museo fiorentino, il tedesco Eike Schmidt, ma l’opera resta ancora in mano agli eredi del caporale della Wehrmacht Herbert Stock che l’aveva trafugata e poi inviata a casa. Loro, gli eredi del ladro, resistono e si trincerano dietro...

Read More
Fernanda Wittgens, l’eroina di Brera che salvò arte e anche vite umane
Mar22

Fernanda Wittgens, l’eroina di Brera
che salvò arte e anche vite umane

Non dette quasi all’usciere il tempo di annunciarla. E mi vidi davanti una donna diversa da tutte le altre. Un erudito avrebbe immaginato in lei Pallade – Athena: io pensai a una walkiria. Il nome me lo ripeté lei, allungandomi la mano: “Sono Fernanda Wittgens”. Queste le parole di Antonio Greppi, primo sindaco della Milano appena liberata, quando nell’estate del 1945 incontra la donna che è diventata l’anima di Brera. Lui ha alle...

Read More
L’UE approva la risoluzione per recuperare le opere d’arte saccheggiate dai nazisti
Feb07

L’UE approva la risoluzione
per recuperare le opere d’arte
saccheggiate dai nazisti

Giovedì 17 gennaio 2019 il Parlamento Europeo ha adottato una risoluzione che chiede ai Paesi membri di stabilire delle pratiche per identificare e recuperare le opere d’arte, i libri, i manoscritti e gli oggetti rituali saccheggiati dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale. Secondo il Jerusalem Post (testata quotidiana israeliana di lingua inglese), la risoluzione fa notare che in base a precedenti stime sarebbero 650.000 le...

Read More
“La bellezza ritrovata”: i predatori d’arte sono sconfitti grazie anche alla sensibilizzazione degli studenti. (E la storia di un accordo tra il museo di Rimini e lo stato dell’Ecuador)
Feb02

“La bellezza ritrovata”: i predatori
d’arte sono sconfitti grazie anche
alla sensibilizzazione degli studenti.
(E la storia di un accordo tra il museo
di Rimini e lo stato dell’Ecuador)

Il mercato illegale dei beni culturali è uno dei traffici illeciti più importanti, accanto a quello delle armi, della droga e della contraffazione di beni (dati su Giannella Channel a questo link). In genere, quando si leggono libri specializzati o si assiste a convegni su questo tema, si leggono e sentono, tra le altre, storie in cui gli Stati inseguono, anche oltre oceano, loro beni culturali in precedenza illecitamente esportati,...

Read More
Roberto Malini, l’italiano che ha salvato l’arte dell’Olocausto. E i dipinti condannati alla damnatio memoriae
Gen27

Roberto Malini,
l’italiano che ha salvato
l’arte dell’Olocausto.
E i dipinti condannati
alla damnatio memoriae

Roberto Malini è tra coloro che operano affinché si conservi la memoria della tragedia dei campi di sterminio. Amante della pittura, si è trasformato in un instancabile cacciatore di quadri dipinti prima, durante e dopo la persecuzione dei nazisti contro gli ebrei, alcuni di grande valore artistico e tutti profondamente emozionanti. Malini ha ritirato nel 2018 il Premio Rotondi come salvatore dell’arte dell’Olocausto per aver donato...

Read More
Sono oltre 600 mila le opere d’arte trafugate dai nazisti e mai restituite
Dic19

Sono oltre 600 mila le opere d’arte
trafugate dai nazisti e mai restituite

La Germania conferma il suo impegno e la sua “responsabilità permanente” per quel che riguarda il complesso processo della restituzione dell’opere d’arte trafugate dai nazisti. Lo ha confermato la ministra per la cultura di Berlino Monika Gruetters alla conferenza internazionale in cui oltre mille esperti da tutto il mondo affrontano il tema della “Raubkunst”, appunto quell’immenso patrimonio...

Read More
Mio nonno Rotondi, salvatore dell’arte e anche felice pittore
Dic04

Mio nonno Rotondi,
salvatore dell’arte
e anche felice pittore

Il primo ricordo di Pasquale Rotondi pittore, anzi, di mio nonno pittore festeggiato in una recente mostra nel suo paese natale di Arpino (Frosinone), risale per me all’estate del 1971. Nonno era ancora direttore dell’Istituto nazionale del restauro, sarebbe andato in pensione di lì a due anni, e aveva raggiunto la mia famiglia in vacanza a Frontignano, nelle Marche, a pochi chilometri dalla meravigliosa Piana di Castellucccio. Era...

Read More
Quei 1.653 tesori rubati da Hitler e ancora prigionieri di guerra
Ott13

Quei 1.653 tesori rubati da Hitler
e ancora prigionieri di guerra

  (2018.10) Un aggiornamento: gli eredi del collezionista ebreo Simon Bauer riavranno indietro il quadro del pittore impressionista Camille Pissarro “La cueillette des pois”. Lo ha deciso agli inizi di ottobre 2018 il giudice della Corte d’Appello di Parigi ai quali si erano rivolti i familiari di Bauer, proprietario di una collezione trafugata dal regime filonazista di Vichy nel 1943 che comprendeva un centinaio di...

Read More
Quei tesori d’Italia che intrigano gli Indiana Jones
Set18

Quei tesori d’Italia
che intrigano
gli Indiana Jones

Come per i direttori dei musei italiani venuti dall’Europa, sono anche nomi europei che corrono da qualche mese sulla bocca dei cacciatori italiani di tesori sepolti. Il primo è quello di Cliff Massey, 86 anni, che dopo la pensione s’è dedicato a una sua antica passione: perlustrare le campagne inglesi con un metal detector alla ricerca di qualche tesoro. E la fortuna gli è stata amica, perché mentre stava camminando nel campo di...

Read More
L’artista della Libertà: 7.821 mila capolavori sottratti ai nazisti e alla barbarie della guerra
Giu24

L’artista della Libertà:
7.821 mila capolavori
sottratti ai nazisti
e alla barbarie della guerra

Pasquale Rotondi ha 32 anni, è il 5 giugno 1940. Al docente di storia, sovraintendente alla Belle arti di Pesaro e Urbino ci vorranno cinque anni, tre mesi e otto giorni per impedire che i nazisti mettano le mani sui Giorgione, i Tintoretto, Caravaggio, Lotto, Mantegna, Tiepolo… 7.821 opere dell’arte italiane che oggi sono ancora nostre. «Il patrimonio artistico è mediazione e viaggio tra le epoche e racconto immediato di emozioni che...

Read More
Il mistero dello Chagall rubato è stato risolto dall’FBI. Trent’anni per far chiarezza
Mag05

Il mistero dello Chagall rubato
è stato risolto dall’FBI.
Trent’anni per far chiarezza

Quanto tempo ci vuole per scovare un’opera rubata? Difficile a dirsi. Alcune volte poche ore, altre alcuni giorni o mesi, altre invece addirittura trent’anni. È il caso di un lavoro di Chagall sottratto in un appartamento della New York bene. Quindi dopo il caso del Klimt ritrovato in un cassetto, del Degas nascosto tra i bagagli di un autobus nei pressi di Parigi, delle novità sul Caravaggio e del Monet scovato negli archivi del...

Read More
A caccia di falsi. E ora la parola ai poliziotti dell’arte americani: “Molte opere arrivano dall’Italia”
Apr12

A caccia di falsi. E ora la parola
ai poliziotti dell’arte americani:
“Molte opere arrivano dall’Italia”

Qualche notte fa – in un chiaro presentimento intercontinentale – ho intravisto una mail proveniente da mittenti dell’FBI e del Los Angeles Police Department o meglio del mitologico LAPD che, secondo Wikipedia, ha ispirato ben 144 personaggi del mondo della televisione americana. La mattina seguente, con tutti i neuroni funzionanti, rivedo quella mail – di cui mi ero già assolutamente dimenticato – con un sorrisetto sulle...

Read More
Palermo, l’arte al tempo della guerra. E il Caravaggio rubato che (già) non c’era
Apr08

Palermo, l’arte al tempo della guerra.
E il Caravaggio rubato che (già) non c’era

È stata prorogata fino all’8 aprile la mostra fotografica e documentale La Guerra dell’Arte, a Palermo presso il Convento della Real Magione. Il titolo, che parafrasa L’arte della guerra di Sun Tzu, stigmatizza come le opere d’arte abbiano da sempre combattuto per poter giungere, illese, sino ai giorni nostri. Come scrive il curatore Attilio Albergoni, “le fotografie esposte provengono da vari archivi esteri e nazionali ma sembrano...

Read More
Ritrovato dopo 70 anni il Cristo rubato a Lucca dai nazisti
Gen25

Ritrovato dopo 70 anni il Cristo
rubato a Lucca dai nazisti

Dopo oltre 70 anni è stato recuperato dai Carabinieri, e restituito al Museo del Duomo di Lucca, il Busto di Cristo di Matteo Civitali: una scultura in terracotta, del valore di oltre un milione di euro, rubato dai nazisti durante la Seconda guerra mondiale. L’opera dell’artista quattrocentesco è stata trafugata nella notte tra il 7 e l’8 febbraio del 1944 a Lucca, dalla chiesa di Santa Maria della Rosa. Il busto era stato realizzato...

Read More
Finalmente esposto a Bonn e Berna il tesoro di Hitler custodito da Gurlitt
Gen21

Finalmente esposto a Bonn e Berna
il tesoro di Hitler custodito da Gurlitt

Bonn (Germania) e Berna (Svizzera). Il disegno di un interno di una chiesa gotica di Adolph Menzel incluso nella mostra «Gurlitt: il punto della situazione. I furti d’arte nazisti e le loro conseguenze», allestita dal 3 novembre all’11 marzo alla Bundestkunsthalle di Bonn, è una delle poche opere esposte di cui è nota la provenienza. È rimasta nascosta per decenni nella casa di Cornelius Gurlitt (Amburgo, 1932 – Monaco di...

Read More
Nel Montefeltro marchigiano sulle orme di Pasquale Rotondi, salvatore dell’arte italiana
Nov24

Nel Montefeltro marchigiano
sulle orme di Pasquale Rotondi,
salvatore dell’arte italiana

Negli ultimi anni della sua lunga vita, il grande poeta e sceneggiatore Tonino Guerra suggeriva agli amici che gli telefonavano per andare a trovarlo a Pennabilli alcune tappe d’obbligo nel Montefeltro marchigiano. Le prime due, con l’originale motivazione, le trovo nel brano di un suo diario: Più volte sono stato con il giornalista Salvatore Giannella a rivedere il palazzo dei Principi di Carpegna e la magnifica vicina fortezza a...

Read More
Un antiquario italiano complice dei nazisti: lo spinoso affare Ventura
Ott15

Un antiquario italiano
complice dei nazisti:
lo spinoso affare Ventura

Tra i commerci, spesso illegali, di opere d’arte, che gli antiquari italiani portavano avanti con gli emissari di Adolf Hitler e del Maresciallo Hermann Göring, negli anni precedenti e durante la Seconda guerra mondiale, rientra lo scambio Göring-Ventura, un caso emblematico di collaborazionismo nell’esportazione di opere d’arte dall’Italia verso la Germania, che svela tristi retroscena, i quali vedono coinvolti, non solo gli...

Read More
L’Italia ringrazia l’avvocato cacciatore di tesori perduti
Ago02

L’Italia ringrazia l’avvocato
cacciatore di tesori perduti

Era rimasto a bocca aperta il parroco della Chiesa di San Vincenzo, a Modena, quando non ha visto al suo posto la tela del Guercino, quella della Madonna con i santi Giovanni Evangelista e Gregorio Taumaturgo (293×184,5 centimetri del 1639), “un’opera monumentale della prima maturità dell’artista che può valere tra i 5 e i 6 milioni di euro” (parola di Vittorio Sgarbi). La tela, rubata nel 2014, è stata...

Read More
Arte, finché c’è l’Arma c’è speranza
Giu23

Arte, finché c’è l’Arma c’è speranza

Venerdì 16 giugno 2017 a Cassano d’Adda c’era un insolito movimento davanti alla chiesa di San Dionigi. Il parroco, don Giacinto Fusar Imperatore, con il sindaco e molti cittadini aspettavano un ritorno importante: un prezioso dipinto d’epoca barocca, il “Transito di San Giuseppe”, firmato da Giovanni Stefano Danesi detto il Montaldo, di voga nel Seicento. Era stato rubato il 17 agosto del 2003, in piena Festa del Miracolo, e da...

Read More
E Sgarbi annotò: onore a Pasquale Rotondi, salvò l’arte dalla furia nazista
Giu04

E Sgarbi annotò:
onore a Pasquale Rotondi,
salvò l’arte
dalla furia nazista

Può un uomo vivere bene senza essere stato a Sant’Andrea in strada a Caprazzino, frazione di Sassocorvaro tra Urbino e Pesaro? E nella incantata Piagnano, viva dei respiri e sospiri di tredici abitanti? Fabiola Piri, selvaggia, compresa? È probabile se, preso dall’incanto del Montefeltro, si sia fermato a Urbino; e non è salito per strade impervie, superata Urbania, a Sassocorvaro, luogo sacro all’arte, nel quale,...

Read More
L’uomo che ha combattuto nella ex Jugoslavia per salvare i suoi tesori d’arte
Mag28

L’uomo che ha combattuto
nella ex Jugoslavia
per salvare i suoi tesori d’arte

Mi arriva da Forlì un libro dedicato a Francesco Papafava (Padova 1930 – Firenze 2013), un ex editore d’arte e opinionista della rivista cui sono abbonato (Una città), che avevo incontrato quando, di ritorno dai Balcani, era impegnato a far prendere coscienza agli italiani dell’importanza di un aiuto per far rinascere monasteri e stupendi affreschi del Kosovo. Un’attività che lo ha accompagnato con soddisfazione in quel tempo che...

Read More
Piccolo è bello. E uniti si vince. Quel che ci insegna il Museo Maio
Mag22

Piccolo è bello. E uniti si vince.
Quel che ci insegna il Museo Maio

[jpshare] Cassina de’ Pecchi (Milano) Mentre ascoltavo con interesse le parole usate dall’Assessore alla Cultura Laura Vecchi per spiegare il perché del provvedimento di adesione del nostro Museo Maio all’Associazione Nazionale Piccoli Musei mi è tornata alla mente una espressione che credo faccia al caso nostro. L’espressione è la seguente: Piccolo è bello. Piccolo è bello soprattutto nel nostro Paese, in...

Read More
A Maggio ritroviamoci nel Montefeltro marchigiano nella settimana ad arte che culmina con il Premio Rotondi
Mag11

A Maggio ritroviamoci
nel Montefeltro marchigiano
nella settimana ad arte
che culmina con il Premio Rotondi

Sassocorvaro (Pesaro Urbino) – Il Premio Rotondi ai salvatori dell’arte compie 20 anni e li festeggia alla grande, nel tempo e nello spazio, nel consueto segno dell’Arte, della Bellezza e della Storia. Ingrandisce il periodo degli eventi (una settimana invece che il solo giorno della consegna dei premi: da domenica 14 maggio a domenica 21) e allarga l’area geografica coinvolta: oltre a Sassocorvaro, anche Carpegna, Urbino e Macerata...

Read More
Rodolfo Siviero, 007 dell’arte, e i recuperi dei capolavori rubati
Mag06

Rodolfo Siviero, 007 dell’arte,
e i recuperi dei capolavori rubati

Rodolfo Siviero (1911-1983), passato alla storia come il più importante monument man italiano, ha recuperato moltissimi capolavori trafugati dall’Italia durante l’ultimo conflitto mondiale. Nato a Guardistallo, nel Pisano, dove suo padre Giovanni, sottufficiale dei Carabinieri, comanda la locale stazione dell’Arma, si trasferisce a Firenze e studia all’università con l’obiettivo di diventare critico d’arte. Negli anni Trenta viene...

Read More
Più delle armi, arricchisce il commercio di opere d’arte
Apr13

Più delle armi, arricchisce
il commercio di opere d’arte

Lo scrigno d’arte più tutelato d’Italia si trova in via Anicia a Roma, nel cuore di Trastevere, a due passi dal cinema Sacher di Nanni Moretti. È il blindatissimo caveau del Comando carabinieri per la tutela del patrimonio culturale nel cuore della Caserma Lamarmora, un tempo dei Bersaglieri, e ora sede del Reparto operativo dei carabinieri specializzati nella ricerca dei beni artistici e archeologici rubati in Italia e all’estero, o...

Read More
La dichiariamo dottoressa in legge grazie alla sua tesi su guardie e ladri d’arte
Mar07

La dichiariamo dottoressa
in legge grazie alla sua tesi
su guardie e ladri d’arte

Il mio viaggio parte da un torrione del XVII secolo a Cassina de’ Pecchi, sul Naviglio Martesana a est di Milano, sede dal 2015 del MAIO, Museo dell’Arte in Ostaggio e delle Grafiche visionarie. Al secondo piano un suggestivo percorso conduce attraverso una riproduzione della “lista” delle 1.651 opere d’arte (divise per regione) trafugate e oggi “prigioniere di guerra”, con ogni probabilità ancora disseminate per la Germania,...

Read More
Storie di tesori culturali sottratti dai nazisti agli ebrei. Protagonisti Max Beckmann, Juan Gris, Paul Klee, Camille Pisarro
Gen16

Storie di tesori culturali
sottratti dai nazisti agli ebrei.
Protagonisti Max Beckmann,
Juan Gris, Paul Klee, Camille Pisarro

[jpshare] Pochi mesi fa la redazione di Artribune* ci aveva raccontato la bella storia che aveva interessato la Neue Galerie di New York, museo per l’arte tedesca e austriaca che aveva, anche grazie all’interessamento del suo cofondatore Ronald S. Lauder, restituito e poi ricomprato ai legittimi proprietari, la famiglia Hess, un’opera che era stata acquisita in maniera poco chiara durante la Seconda Guerra Mondiale. Lauder, patron...

Read More
graziano-pozzetto-frutti-dimenticati

Non perderti nulla

Iscriviti a "Nel mese", la newsletter 
con le migliori pubblicazioni
di Giannella Channel

La tua iscrizione è andata a buon fine. Grazie!