Grazie, sir Nicholas uomo giusto che hai saputo mantenere il grande segreto
Set15

Grazie, sir Nicholas
uomo giusto che hai saputo
mantenere il grande segreto

Caro Salvatore, questa che ti mando nel video allegato è una di quelle storie che ci fanno comprendere il significato della parola UMANITÀ. Sarà anche vero che gli uomini migliori sono silenziosi, ma io penso che, ovunque ci sia un essere umano che si comporti come tale, possa nascere quel fiore che si chiama speranza e per i nostri figli e nipoti: FUTURO. Credo che i lettori di Giannella Channel sapranno ammirare quest’uomo e...

Read More
Dalle stelle alle terme: quando i russi atterravano a Cervia per riabilitarsi
Set07

Dalle stelle alle terme:
quando i russi atterravano
a Cervia per riabilitarsi

Ha su di sé gli occhi degli scienziati e anche quelli dei medici, Paolo Nespoli, l’astronauta italiano che rimarrà in orbita per cinque mesi sulla Stazione spaziale internazionale. L’Asi (Agenzia spaziale italiana) ha predisposto 11 esperimenti ideati da ricercatori di varie università e soprattutto mirati allo studio dell’organismo umano in condizioni di assenza di gravità. Nei giorni scorsi, informa Giovanni Caprara...

Read More
Caro Bregovic, ecco la storia di Giulio Turci e di Ico: amore e arte, bellezza e amicizia tra le sponde dell’Adriatico
Set01

Caro Bregovic, ecco la storia
di Giulio Turci e di Ico:
amore e arte, bellezza e amicizia
tra le sponde dell’Adriatico

Caro Goran Bregovic, nel nostro ultimo incontro a Rimini, dove con la tua musica senza frontiere hai dato vita a una festa allegra e coinvolgente, mi hai salutato evocandomi l’Adriatico, “il mare che da sempre ci unisce”. E io ti avevo promesso di ricostruire (per te, ma anche per i tanti romagnoli dalla memoria spesso corta) una storia d’amore, di bellezza e di amicizia tra due artisti che lega le due sponde dell’Adriatico. Una...

Read More
Quel terremoto del 1883 che travolse, con la famiglia di Benedetto Croce, 16 miei concittadini turisti a Ischia
Ago22

Quel terremoto del 1883 che travolse,
con la famiglia di Benedetto Croce,
16 miei concittadini turisti a Ischia

Il nuovo terremoto che ha sconvolto l’isola di Ischia mi fa riaffiorare alla mente quello precedente, del 1883, che coinvolse tragicamente Benedetto Croce e molti miei concittadini che avevano scelto quell’isola del Golfo di Napoli per trascorrervi un periodo di vacanza. Dobbiamo all’ultima figlia di Benedetto Croce, Lidia, morta a Napoli nel 2015 a 93 anni, il racconto del trauma subìto dal padre a causa del sisma...

Read More
1962, il mondo fu salvato da un capitano coraggioso che col suo NO evitò l’Apocalisse nucleare
Ago15

1962, il mondo fu salvato
da un capitano coraggioso
che col suo NO evitò
l’Apocalisse nucleare

(MOSCA) Due uomini avevano in pugno il destino della Terra nel 1962, anno della crisi seguita all’installazione di basi missilistiche sovietiche a Cuba: John Fitzgerald Kennedy e Nikita Sergeevich Kruscev. Ognuno di loro due avrebbe potuto, in quell’ottobre del ’62, dare l’ordine di cominciare la terza guerra mondiale, la più pericolosa dell’intera storia dell’umanità, perché non era mai accaduto prima che due nazioni stessero per...

Read More
L’Italia ringrazia l’avvocato cacciatore di tesori perduti
Ago02

L’Italia ringrazia l’avvocato
cacciatore di tesori perduti

Era rimasto a bocca aperta il parroco della Chiesa di San Vincenzo, a Modena, quando non ha visto al suo posto la tela del Guercino, quella della Madonna con i santi Giovanni Evangelista e Gregorio Taumaturgo (293×184,5 centimetri del 1639), “un’opera monumentale della prima maturità dell’artista che può valere tra i 5 e i 6 milioni di euro” (parola di Vittorio Sgarbi). La tela, rubata nel 2014, è stata...

Read More
Cesenatico,1946: nel naufragio del “Titanic romagnolo”, la scelta drammatica di Vittorio
Lug19

Cesenatico,1946: nel naufragio
del “Titanic romagnolo”,
la scelta drammatica di Vittorio

Alle undici di venerdì 21 luglio 2017 una barca lascerà il porto canale leonardesco di Cesenatico e, come ogni anno dal 1997 (sindaco Damiano Zoffoli) sopravvissuti e autorità lanceranno due corone di fiori al largo della riviera: una corona bianca (per ricordare neonati e bambini) e una verde (per gli adulti) periti nel ribaltamento della barca Consolata, avvenuto il 21 luglio 1946. A quella tragedia, ribattezzata “il piccolo...

Read More
È realtà la “scatola magica” che scova i piccoli tumori
Lug06

È realtà la “scatola magica”
che scova i piccoli tumori

Umberto Veronesi, nella sua infinita guerra contro l’Uomo Nero chiamato Cancro, l’aveva sognata e preconizzata: una macchina diagnostica capace, col suo occhio hi-tech, di scattare una fotografia meticolosa del nostro organismo. Una sorta di “Polaroid corporea”, in grado d’immortalare in un colpo solo tutti gli organi interni. Con una mission ben precisa: stanare un tumore sul nascere. Come dire: serve perseveranza nel gestire a...

Read More
Nel mare di terra della riviera: intervista sulla Romagna misteriosa tra streghe buone, rocche e tesori nascosti
Giu17

Nel mare di terra della riviera:
intervista sulla Romagna misteriosa
tra streghe buone, rocche
e tesori nascosti

SALVATORE GIANNELLA: Cari Carla e Ferruccio, grazie per aver accettato il nostro invito (link) a raccontarci il profilo misterioso della vostra Romagna, frutto di tante escursioni e studi approfonditi. A muovere il mio desiderio di conoscenza, in questo anno dedicato ai Borghi e al Turismo sostenibile, mi hanno spinto le parole di Tonino Guerra, romagnolo d’esportazione, grande amico e maestro di poesia e sceneggiatura: Oggi come oggi...

Read More
Così il Grande Nord ha conquistato me, cronista di Roma
Mar15

Così il Grande Nord
ha conquistato
me, cronista di Roma

[jpshare] Vorrei insegnare geografia. Lo vorrei fare anche se non sono uno scienziato, un ricercatore, un laureato o un professore di questa materia, abolita nelle ultime classi dei licei senza motivo di sorta. O meglio: abolita per far dimenticare alle generazioni contemporanee l’odore del suolo della Terra, su cui poggiamo le nostre scarpe riempiendole di fango. Vorrei insegnare geografia ma non posso farlo, prima di tutto perché...

Read More
Giuseppe Caronia (1884-1977), grande pediatra che salvò molti ebrei e antifascisti a rischio della sua vita
Gen27

Giuseppe Caronia (1884-1977), grande pediatra
che salvò molti ebrei
e antifascisti a rischio della sua vita

[jpshare] Credo che pochi conoscano quello che è il mio spirito guida, Giuseppe Caronia, uno dei più grandi pediatri italiani, formatosi alla scuola palermitana di Rocco Jemma (1866-1949). E invece vale la pena di illuminare la sua figura, non solo perché fu grande medico ma anche perché ha ricevuto dallo Yad Vashem di Gerusalemme la medaglia di “Giusto fra le Nazioni”, massima onorificenza civile conferita dallo Stato di Israele a...

Read More
Urbano Cairo: “Se scalo le montagne lo devo a un filosofo-faro: Napoleone”
Gen01

Urbano Cairo:
“Se scalo le montagne
lo devo a un filosofo-faro:
Napoleone”

[jpshare] “Mi piace il suo modo di dire: ci-si-impegna-poi-si-vede. Ti aiuta a pensare che tutto sia possibile”, mi raccontò un anno fa l’editore multimediale in forte ascesa risultato il più votato in un sondaggio di Milano Finanza. Il suo decalogo e un libro che guida in un viaggio alla scoperta delle radici della sua fede calcistica (il Torino), tornata a risplendere dopo le emozioni di ieri. Si chiude un anno speciale per Urbano...

Read More
Anni Trenta: ecco il video della mostra a Monaco sull’arte per Hitler “degenerata”
Dic26

Anni Trenta: ecco il video della mostra
a Monaco sull’arte per Hitler “degenerata”

[jpshare] Era il 19 luglio 1937 quando a Monaco inaugurò la mostra Entartete Kunst (Arte degenerata), voluta dal regime nazista per mettere alla berlina l’arte contemporanea d’avanguardia, considerata un esempio di decadimento estetico e culturale. L’esposizione, che comprendeva 650 opere di 120 artisti accompagnate da didascalie dal tono canzonatorio, era costellata di nomi eccellenti, perlopiù legati alla corrente espressionista:...

Read More
Predappio: in due cappelle due premier, Mussolini e Zoli, ci ricordano due Italie
Dic22

Predappio: in due cappelle due premier,
Mussolini e Zoli, ci ricordano due Italie

[jpshare] I cimiteri non mi piacciono. Vado raramente sulle tombe dei miei genitori, al cimitero di San Cassiano a Predappio, il paese della mia famiglia (da otto generazioni). Fino a una quarantina di anni fa il cimitero conservava tutta la dignità della originaria struttura monumentale voluta da Benito Mussolini (architetto Florestano di Fausto, 1928-1933); un perimetro porticato su un impianto quadrangolare, centralmente...

Read More
Quando le Marche e dintorni fecero da Silicon Valley del Medio Evo
Dic18

Quando le Marche e dintorni fecero
da Silicon Valley del Medio Evo

L’area marchigiana ha da sempre rappresentato, per uno storico della lingua quale io sono, il luogo di un’imprescindibile origine: le Marche, insieme all’Umbria, alla Toscana e al Lazio, sono state la culla linguistica della nostra penisola, perché hanno visto affiorare le prime testimonianze dei volgari italiani. Dovremmo rammentarlo, ogni tanto, il decisivo contributo che l’Italia centrale, più volte devastata dai...

Read More
Due pittori in viaggio lungo il Po: De Pisis, con le parole e in bici, Nino Vincenzi con i suoi pennelli
Dic16

Due pittori in viaggio lungo il Po:
De Pisis, con le parole e in bici,
Nino Vincenzi con i suoi pennelli

[jpshare] Cercherete invano in libreria questa pregevole edizione ad arte che mi viene preannunciata. Sì, perché la casa editrice “Il Ponte del Sale”, associazione no profit di Rovigo per la diffusione della poesia diretta da Marco Munaro, stampa sole 120 copie di questa “Andata e ritorno”, raro brano di un viaggio in bicicletta di Filippo De Pisis da Ferrara a Rovigo, avvenuto nel 1917, con le parole del grande artista ferrarese...

Read More
Guglielmo Marconi, genietto a Pontecchio nato con le antenne
Dic10

Guglielmo Marconi,
genietto a Pontecchio
nato con le antenne

[jpshare] Il papà della radio e delle telecomunicazioni, appena nato, aveva le orecchie fuori misura, abbastanza da stupire i famigliari in visita alla madre, Annie, irlandese trapiantata sull’Appennino bolognese. La quale, profeticamente, replicava: “Il mio Guglielmo riuscirà a sentire la lieve e tremola voce dell’aria”. Ma la sua invenzione non convinse i burocrati del nostro ministero delle Poste. Così la portò a Londra....

Read More
“La febbre vorrei non averla”: un foglio nella sua villa toscana svela la fine di Giacomo Puccini
Dic07

“La febbre vorrei non averla”:
un foglio nella sua villa toscana
svela la fine di Giacomo Puccini

[jpshare] Torre del Lago, gaudio supremo, paradiso, eden, empireo, «turris eburnea», «vas spirituale», reggia… abitanti 120, 12 case. Paese tranquillo, con macchie splendide fino al mare, popolate di daini, cignali, lepri, conigli, fagiani, beccacce, merli, fringuelli e passere. Padule immenso. Tramonti lussuriosi e straordinari. Aria maccherona d’estate, splendida di primavera e di autunno. Vento dominante, di estate il...

Read More
Il giornalista Salvatore Giannella con la “Vita di corsa” ci riconsegna il vero campionissimo Fausto Coppi
Nov29

Il giornalista Salvatore Giannella
con la “Vita di corsa” ci riconsegna
il vero campionissimo Fausto Coppi

[jpshare] Caro Salvatore Giannella, io in quel lontano 1959, nel velodromo di Barletta che tu ricordi nel particolare e-book del Corriere della Sera “La mia vita di corsa” dedicato a Fausto Coppi (link), ero fra il pubblico che tifava per Ercole Baldini nelle sfide che facevano i corridori per essere vicini alla gente e incrementare legittimamente i loro guadagni. Ero in compagnia del giornalista Aurelio Papandrea –...

Read More
Torna a vivere la Torre di Pietra che stimolò la creatività di Tonino Guerra, nomade in Puglia
Set26

Torna a vivere la Torre di Pietra
che stimolò la creatività
di Tonino Guerra, nomade in Puglia

[jpshare] Poco prima di lasciarci, il poeta Tonino Guerra (sceneggiatore preferito di Fellini, Antonioni e dei principali registi del Novecento) era stato conquistato proprio da quella Torre di Pietra posta nella Sesta Provincia pugliese. Visitandola nel suo viaggio organizzato da Salvatore Giannella, lì il Maestro del cinema aveva immaginato di girare un suo prossimo film ambientato su un pianeta fantastico, Verna, con le vasche...

Read More