Asti, i bimbi di una prima elementare scrivono a Salvini: “Non mandare via i nostri amici Lamin e Paul”
Gen17

Asti, i bimbi di una prima elementare
scrivono a Salvini: “Non mandare via
i nostri amici Lamin e Paul”

Hanno preso carta e penna e, con l’incertezza di chi ha imparato a scrivere solo da qualche mese ma con tutta la determinazione di chi si aspetta una risposta e vuole far sentire la propria opinione, hanno scritto a Matteo Salvini. Sono bambini di prima e seconda A della scuola elementare di Serravalle, una frazione a una manciata di chilometri da Asti. Hanno scritto al ministro dell’Interno, all’ufficio migranti...

Read More
Migranti, la mia lettera aperta ai giurati del Nobel per la pace: “Premiate la comunità di Riace”
Ott03

Migranti, la mia lettera aperta
ai giurati del Nobel per la pace:
“Premiate la comunità di Riace”

Illustri signori giurati del Premio Nobel per la pace, avrete certamente sentito parlare di Riace, questo comune costiero di 1.820 abitanti in Calabria, nell’Italia del Sud, che salì agli onori della cronaca per il ritrovamento, nel 1972, di due statue bronzee di epoca greca, oggi noti come i Bronzi di Riace e successivamente per il tentativo di questa comunità felice di realizzare un modello di ospitalità dei migranti conosciuto e...

Read More
Vite, giochi e sogni inabissati nei legni degli scafi di Lampedusa
Giu15

Vite, giochi e sogni inabissati
nei legni degli scafi di Lampedusa

(14.10.2016) I sogni non annegano. Riaffiorano. Naufragano. Migrano da una mente all’altra e trovano ospitalità nelle case, nelle opere di chi li riconosce come propri. I sogni di chi fugge dalle guerre hanno trovato riparo e racconto nella mostra Touroperator di Massimo Sansavini appena conclusa nei Musei San Domenico a Forlì e pronta a ripartire per nuovi porti (a Bruxelles, Parlamento europeo, sala Altiero Spinelli; adesso in...

Read More
L’altra faccia di Macerata, città esempio di integrazione e accoglienza
Feb13

L’altra faccia di Macerata,
città esempio
di integrazione e accoglienza

Di Macerata, in questi giorni, si parla parecchio. Dopo il violento atto di intolleranza neofascista compiuto dallo sparatore Luca Traini sabato 3 febbraio 2018, si è formata l’immagine di una città violenta, rabbiosa, inospitale. A questa narrazione si oppone però il cuore pulsante di Macerata, fatto di cittadini e associazioni che si spendono per garantire ai migranti un’accoglienza degna. In tanti tra i maceratesi scelgono infatti...

Read More
Odiate l’Unione Europea? Sappiate che soltanto l’Europa ci sta salvando
Set10

Odiate l’Unione Europea? Sappiate
che soltanto l’Europa ci sta salvando

Se potesse, il 44% degli italiani lascerebbe l’Unione europea. A dirlo è un report pubblicato il 6 settembre 2017 dalla Fondazione Bertelsmann. Siamo il popolo più pessimista tra i Paesi presi in esame. Solo il 13% pensa che la propria situazione economica possa migliorare e solo il 56% vorrebbe restare nell’Ue, la percentuale più bassa di tutte. Ma è giusto essere così insoddisfatti? Davvero l’Ue non fa niente per noi? Guardando...

Read More
Quando Kiarostami mi scrisse: “Non è umano chi è indifferente alla sofferenza altrui”
Feb17

Quando Kiarostami mi scrisse:
“Non è umano chi è
indifferente alla sofferenza altrui”

Invito tutti a leggere queste poche righe che il grande regista Abbas Kiarostami mi scrisse sul tema dell’immigrazione. Questa mattina, seduto nel mio studio di Teheran, ho guardato fuori della finestra e ho visto nel cielo blu, uno stormo di uccelli migratori in volo andare da un posto all’altro. Mi sono chiesto da dove venivano quegli uccelli e verso quale terra erano diretti. Li accoglieranno bene, con benevolenza, gli uccelli di...

Read More
«Serve una nuova narrazione sui migranti e rifugiati»
Ott24

«Serve una nuova narrazione
sui migranti e rifugiati»

[jpshare] Portiamo i volti di Cyprian e di Rita al quartier generale dell’Onu per «Migrants and refugees». Questione sulla quale gli Stati membri sono divisi, indecisi, al punto che l’opzione aprire i confini o chiuderli, per l’Economist, starebbe diventando il nuovo political divide internazionale. Chi sono Cyprian e Rita? Lui, padre di dodici figli, kenyota, è riuscito a far rialzare il suo villaggio, fino a pochi anni fa piegato da...

Read More
La crisi dei rifugiati: un piano Marshall europeo per accogliere i profughi
Apr19

La crisi dei rifugiati:
un piano Marshall europeo
per accogliere i profughi

Invece di una ripartizione parziale e traballante dei rifugiati fra stati membri reticenti, l’Unione dovrebbe lanciare un programma simile a quello avviato dagli americani all’indomani della seconda guerra mondiale. In un intervento apparso su diversi giornali francesi, il caporedattore di Alternatives économiques, Guillaume Duval e gli eurodeputati Pervenche Bérès e Yannick Jadot suggeriscono alcune possibili soluzioni affinché...

Read More
Lampedusa, tragedie del mare che lambiscono anche Mosca
Gen11

Lampedusa, tragedie del mare
che lambiscono anche Mosca

Dopo essere stata in mostra al Museo delle Accademie russe a San Pietroburgo e nel Museo Schusev di Mosca, è rientrata nella collezione del mecenate russo Ismail Akhmetov, nella piccola città di Tarussa (130 chilometri a sud di Mosca) l’opera pensata e realizzata sull’onda emotiva dell’ennesima tragedia nel mare Mediterraneo. Titolo: “Lampedusa”, autore l’artista ravennate Marco Bravura*, 67 anni,...

Read More
Quei 29 piccoli corpi che il mar Egeo riporta a terra e le domande che non ci faranno più
Nov05

Quei 29 piccoli corpi che il mar Egeo riporta
a terra e le domande che non ci faranno più

Venerdì 30 ottobre, in un doppio naufragio al largo di Kalymnos e Rodi nel mar Egeo, sono morte almeno 22 persone nel tentativo di superare la manciata di chilometri che separa le coste turche dalle isole dell’Egeo: tra esse quattro neonati e nove bambini. Crescono i numeri della strage di bambini, salgono ad almeno 29 i piccoli morti nelle acque greche. Sono 29 bambini, primo fra loro Aylan Kurdi (il piccolo siriano di tre anni morto...

Read More
Un Fresco esempio di generosità e la Calabria per Alan e i migranti
Ott11

Un Fresco esempio di generosità
e la Calabria per Alan e i migranti

Un ex presidente e amministratore delegato di Fiat, Paolo Fresco, che dona 25 milioni di dollari per la ricerca contro il Parkinson (la seconda malattia neurodegenerativa più comune dopo l’Alzheimer, la sua incidenza è tra 8 e 18 per 100.000 persone-anno). Un comune calabrese che delibera la costruzione di un cimitero internazionale per i migranti morti nel Mediterraneo (ogni mese muoiono annegati 300 migranti, secondo il tragico...

Read More
Chi ti ha ucciso, bimbo dalle scarpe allacciate che non correrai più? (E una storia di Tonino Guerra)
Set09

Chi ti ha ucciso,
bimbo dalle scarpe allacciate
che non correrai più?
(E una storia di Tonino Guerra)

(s.g.) Ha toccato la coscienza del mondo la foto di Aylan Kurdi, il bimbo siriano di tre anni morto annegato con il fratellino Galip e la mamma Rihan e sepolto dal padre Abdullah a Kobane, la città martire curdo-siriana dalla quale erano fuggiti per cercare la salvezza verso l’isola greca di Kos prima e poi il Canada della zia. Quel piccolo che sembrava addormentato in riva al mare mi ha riportato alla mente, altre immagini di bambini...

Read More
“Al Sud, al Sud!”, ma senza sapere dove: il drammatico esodo di friulani e veneti in Puglia e oltre, dopo la disfatta di Caporetto
Giu13

“Al Sud, al Sud!”, ma senza sapere dove:
il drammatico esodo
di friulani e veneti in Puglia e oltre,
dopo la disfatta di Caporetto

Dopo il disastro di Caporetto dell’ottobre 1917, una tragedia nella tragedia fu quella dei profughi civili: una vicenda studiata solo di recente, da storici di levatura nazionale (Daniele Ceschin, Gli esuli di Caporetto, Laterza) e regionale (Eugenio Campana, Il profugato di San Nazario nella guerra 1915-18, edito dal Comitato per la storia di San Nazario). Ben 600 mila tra donne, vecchi e bambini, provenienti prevalentemente da città...

Read More
graziano-pozzetto-frutti-dimenticati

Non perderti nulla

Iscriviti a "Nel mese", la newsletter 
con le migliori pubblicazioni
di Giannella Channel

La tua iscrizione è andata a buon fine. Grazie!