L’UE approva la risoluzione per recuperare le opere d’arte saccheggiate dai nazisti
Feb07

L’UE approva la risoluzione
per recuperare le opere d’arte
saccheggiate dai nazisti

Giovedì 17 gennaio 2019 il Parlamento Europeo ha adottato una risoluzione che chiede ai Paesi membri di stabilire delle pratiche per identificare e recuperare le opere d’arte, i libri, i manoscritti e gli oggetti rituali saccheggiati dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale. Secondo il Jerusalem Post (testata quotidiana israeliana di lingua inglese), la risoluzione fa notare che in base a precedenti stime sarebbero 650.000 le...

Read More
“La bestia”, ovvero del come funziona la propaganda di Salvini
Ago26

“La bestia”, ovvero
del come funziona
la propaganda di Salvini

Alessandro Orlowski è seduto a un tavolino di un bar di Barcellona. Nato a Parma nel 1967, vive in Spagna da 20 anni. Ex regista di spot e videoclip negli anni ’90 e grande appassionato di informatica, è stato uno dei primi e più influenti hacker italiani (quella parola inglese identifica un appassionato di informatica, capace di introdursi senza autorizzazione in reti protette di computer o di realizzare virus informatici). Fin da...

Read More
Vite, giochi e sogni inabissati nei legni degli scafi di Lampedusa
Giu15

Vite, giochi e sogni inabissati
nei legni degli scafi di Lampedusa

(14.10.2016) I sogni non annegano. Riaffiorano. Naufragano. Migrano da una mente all’altra e trovano ospitalità nelle case, nelle opere di chi li riconosce come propri. I sogni di chi fugge dalle guerre hanno trovato riparo e racconto nella mostra Touroperator di Massimo Sansavini appena conclusa nei Musei San Domenico a Forlì e pronta a ripartire per nuovi porti (a Bruxelles, Parlamento europeo, sala Altiero Spinelli; adesso in...

Read More
L’europeismo italiano dalle urne esce con qualche osso rotto
Apr22

L’europeismo italiano
dalle urne esce
con qualche osso rotto

Non c’è dubbio che dalle elezioni del 4 marzo l’europeismo italiano sia uscito con qualche osso rotto. Si tratta solo di capire quale europeismo, fra quelli possibili, è stato punito con il voto dalla maggioranza degli italiani. Non certo l’idea dell’unità europea. Un progetto che ha saputo sopravvivere ai totalitarismi del Novecento e a due guerre mondiali non teme né le bizze di questo o quel governo né gli umori di questo o...

Read More
Legge di Bilancio 2018. Franceschini: misure straordinarie per la cultura e il turismo
Dic27

Legge di Bilancio 2018.
Franceschini: misure straordinarie
per la cultura e il turismo

Ecco le principali misure per la cultura contenute nella Manovra di Bilancio 2018. ASSUNZIONE DI ULTERIORI 200 PROFESSIONISTI DEI BENI CULTURALI. Ulteriori 200 assunzioni di professionisti dei beni culturali dalle graduatorie degli idonei del concorso dei 500 tecnici per la cultura, misura che porta a un totale di 1.000 unità in entrata nell’amministrazione del MiBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) con...

Read More
Milano ha perso l’Agenzia ma l’Europa ha perso la faccia
Dic15

Milano ha perso l’Agenzia
ma l’Europa ha perso la faccia

Un deleterio danno psicologico si aggiunge alla beffa della sconfitta di Milano, che ha perso per sorteggio l’Agenzia del farmaco (un business da tremila posti di lavoro e da quasi due miliardi di valore di indotto) aggiudicata ad Amsterdam grazie alla monetina. Con quale faccia potremo continuare a blaterare di meritocrazia se perfino l’Europa, per spartire le direzioni più prestigiose lasciate vacanti dalla Brexit, non trova di...

Read More
Odiate l’Unione Europea? Sappiate che soltanto l’Europa ci sta salvando
Set10

Odiate l’Unione Europea? Sappiate
che soltanto l’Europa ci sta salvando

Se potesse, il 44% degli italiani lascerebbe l’Unione europea. A dirlo è un report pubblicato il 6 settembre 2017 dalla Fondazione Bertelsmann. Siamo il popolo più pessimista tra i Paesi presi in esame. Solo il 13% pensa che la propria situazione economica possa migliorare e solo il 56% vorrebbe restare nell’Ue, la percentuale più bassa di tutte. Ma è giusto essere così insoddisfatti? Davvero l’Ue non fa niente per noi? Guardando...

Read More
Aiuto, comincio ad avere una brutta sensazione: mi sento orfano di Europa
Giu02

Aiuto, comincio ad avere
una brutta sensazione:
mi sento orfano di Europa

Da quando la Gran Bretagna ci ha lasciato, e la Le Pen minaccia di portarsi via la Francia, e anche il Belgio ci sta pensando e qui da noi Salvini vuole uscire anche lui, e forse anche i grillini, provo una strana sensazione. Come un senso di solitudine. Come una paura di rimanere orfano. Orfano di Europa. Non è una bella sensazione, perché va ad accrescere il livello d’ansia fisiologico, già sopra la norma. Per l’Europa, da ragazzo,...

Read More
Stiglitz, premio Nobel per l’economia: “non firmate il TTIP”
Ago01

Stiglitz, premio Nobel
per l’economia:
“non firmate il TTIP”

* Fonte: Informare per resistere, sito web di notizie. Dalla collana “La meglio Europa”: Caro presidente Mattarella, di lavoro in Italia si continua a morire. La Svezia ci insegna come rendere il lavoro più sicuro Così Israele nel deserto non resta senz’acqua. Appunti per Roma La cultura? Nella Ruhr tedesca ha un cuore d’acciaio Aiuto, comincio ad avere una brutta sensazione: mi sento orfano di Europa Madrid: a piedi si viaggia, si...

Read More
Come accedere ai nuovi fondi europei per i professionisti
Lug06

Come accedere ai nuovi fondi
europei per i professionisti

Accedere ai fondi europei 2014-2020 (per sapere quanto manca alla scadenza, vedi riquadro in spalla con il conto alla rovescia) diventa molto più semplice per i professionisti: il Cup (Comitato unico professioni) ha difatti appena aperto uno sportello informativo riservato agli iscritti agli Ordini che vogliono fruire delle misure sostenute da un finanziamento europeo. Grazie a questo sportello, accessibile tramite il sito...

Read More
La crisi dei rifugiati: un piano Marshall europeo per accogliere i profughi
Apr19

La crisi dei rifugiati:
un piano Marshall europeo
per accogliere i profughi

Invece di una ripartizione parziale e traballante dei rifugiati fra stati membri reticenti, l’Unione dovrebbe lanciare un programma simile a quello avviato dagli americani all’indomani della seconda guerra mondiale. In un intervento apparso su diversi giornali francesi, il caporedattore di Alternatives économiques, Guillaume Duval e gli eurodeputati Pervenche Bérès e Yannick Jadot suggeriscono alcune possibili soluzioni affinché...

Read More
Prima che l’Europa sognata ceda il posto a un suk arabo
Apr09

Prima che l’Europa sognata
ceda il posto a un suk arabo

  …fa sì che le piccole differenze tra i vestiti che coprono i nostri deboli corpi, tra tutte le nostre lingue inadeguate, tra tutte le nostre usanze ridicole, tra tutte le nostre leggi imperfette, tra tutte le nostre opinioni insensate, tra tutte le nostre convinzioni così diseguali ai nostri occhi e così uguali davanti a te, insomma che tutte queste piccole sfumature che distinguono gli atomi chiamati uomini non siano...

Read More
Fondi Europei 2014-2020: ecco tutti i testi dei Programmi Operativi Nazionali e Regionali
Gen29

Fondi Europei 2014-2020:
ecco tutti i testi
dei Programmi Operativi
Nazionali e Regionali

La Commissione Europea ha completato l’adozione dei programmi presentati dall’Italia. La casa comune dei lavoratori della conoscenza (FLC CGIL*, Federazione Lavoratori della Conoscenza: cioè il sindacato di coloro che operano nei settori della scuola, università, ricerca, alta formazione artistica e musicale, formazione professionale, educazione degli adulti) fa il punto nel suo documentato sito che consigliamo di tenere...

Read More
Il paradosso siciliano: 22 milioni non spesi tornano a Bruxelles
Set17

Il paradosso siciliano:
22 milioni non spesi
tornano a Bruxelles

Palermo. Insipienza politica, programmazione lenta, mancanza di tecnici mista a errori burocratici, e 22 milioni di euro di fondi comunitari, su 55 milioni, destinati a musei e siti archeologici siciliani, prendono la via di ritorno verso Bruxelles. E ciò nonostante l’assistenza tecnica di Invitalia, agenzia nazionale (partecipata per il 100% dal Ministero dell’Economia) per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo...

Read More
Memo per gli 8 marzo prossimi venturi: l’Unione europea è ancora in mano agli uomini
Mar09

Memo per gli 8 marzo prossimi venturi: l’Unione europea è ancora in mano agli uomini

“Non ci sono donne alla guida dell’Europa”, constata La Croix, il principale quotidiano francese di ispirazione cattolica, fondato nel 1880. L’8 marzo, in occasione della festa della donna, il giornale traccia un bilancio contrastato del rispetto della parità dei sessi in Europa Le istituzioni europee compiono progressi. Oggi in parlamento c’è il 35,4 per cento di donne, contro il 16,3 per cento del 1979. Tuttavia più si sale di grado...

Read More
Anche Bic La Fucina va in liquidazione. Mentre Milano apre un incubatore d’imprese, la Provincia chiude quelli che ha già a Sesto
Gen29

Anche Bic La Fucina va in liquidazione.
Mentre Milano apre un incubatore d’imprese,
la Provincia chiude quelli che ha già a Sesto

Dopo Milano Metropoli agenzia di sviluppo, un altro gioiellino va in liquidazione, per decisione della Provincia di Milano guidata da Pdl-Lega. Il Business innovation center Bic La Fucina di via Venezia a Sesto subirà la stessa sorte della sua “sorella maggiore”. Con non pochi contrasti tra il socio di maggioranza, per l’appunto la Provincia di Milano targata Podestà (Pdl) e i soci di minoranza, cioè i comuni di...

Read More
La francese Strasburgo coccola i suoi studenti. E l’Italia?
Gen24

La francese Strasburgo
coccola i suoi studenti.
E l’Italia?

Quando si parla di Erasmus è sempre facile cadere nei banali luoghi comuni; appena lo si sente nominare ecco che riecheggiano parole stereotipate quali divertimento, serate, libertà, indipendenza senza però a queste attribuire un significato più articolato e complesso. Per quanto mi riguarda la scelta di andare quattro mesi in Francia a studiare, conoscendo a malapena la lingua, è stata dettata dal desiderio di fare una reale...

Read More
Facciamo finire la frode infinita prima che finiscano gli euro per far crescere l’Europa
Gen09

Facciamo finire la frode infinita prima che finiscano gli euro per far crescere l’Europa

Ogni anno miliardi di euro destinati allo sviluppo dell’Ue vengono intascati o sprecati da governi e aziende. Nonostante le denunce, trovare e punire i responsabili è ancora troppo complicato In Polonia un gruppetto di multinazionali ha speso circa sette milioni di euro provenienti dai Fondi sociali europei (Fse) per offrire corsi di formazione ai propri dipendenti. Questi fondi, in verità, erano destinati alle piccole e medie...

Read More
Qui Strasburgo: un giorno in sessione plenaria del Parlamento europeo
Set15

Qui Strasburgo: un giorno in sessione plenaria del Parlamento europeo

Che cosa succede durante una sessione plenaria del Parlamento Europeo? Le plenarie di Strasburgo, convocate una volta al mese, servono a discutere e votare proposte di legge, emendamenti e risoluzioni. Il resto delle attività, in particolare delle commissioni, avviene a Bruxelles, mentre i dipartimenti amministrativi del Segretariato sono a Lussemburgo. Le istituzioni europee si basano sul principio del bicameralismo imperfetto. Le...

Read More
Qui Bruxelles: il Parlamento europeo mette in mostra parte della sua preziosa collezione d’arte
Set04

Qui Bruxelles: il Parlamento europeo mette in mostra parte della sua preziosa collezione d’arte

Visibili fino al 31 ottobre 27 opere “rappresentative delle grandi correnti dell’arte europea del ventesimo secolo, come l’espressionismo e il surrealismo”, spiega Antonio Nardone, gallerista italo-belga curatore della mostra. Il Parlamento europeo per la prima volta ha aperto al pubblico una parte della sua vasta collezione di oltre 550 opere d’arte raccolte negli ultimi 30 anni. L’esposizione, dal...

Read More
Facciamo gli Stati Uniti d’Europa. La proposta “euroutopica” di Alfred Heineken, futurologo inascoltato
Ago18

Facciamo gli Stati Uniti d’Europa.
La proposta “euroutopica” di Alfred Heineken,
futurologo inascoltato

In economia (ma anche in diplomazia o semplicemente nell’amministrazione) le dimensioni di un Paese contano. Quelle degli Stati dell’Unione europea, troppo piccoli su scala mondiale, non sono più adatte. La soluzione? Applicare all’Europa il modello degli Stati Uniti. Come sognava Alfred Heineken. “Propongo un’Europa unita di 75 stati, ognuno con una popolazione tra i 5 e i 10 milioni di abitanti”, scriveva in un pamphlet pubblicato...

Read More
graziano-pozzetto-frutti-dimenticati

Non perderti nulla

Iscriviti a "Nel mese", la newsletter 
con le migliori pubblicazioni
di Giannella Channel

La tua iscrizione è andata a buon fine. Grazie!