Respira bene
e batti lo stress

Dopo la vita slow, il pensiero compulsivo:
un’autorevole Life & Career Coach, che lavora
con aziende e privati in tutto il mondo,
fornisce risposte e consigli su come abbracciare
una vita più consapevole e appagante

VOGLIA DI CAMBIARE VITA

testo di Mahasti Mohammadi* per Giannella Channel

Cara Mahasti, la mia vita quotidiana prende spesso il sopravvento e anche quando potrei fermarmi, cercare di rilassarmi per qualche minuto, ho la mente intasata dai pensieri e la sensazione di non riuscire a svuotare la mente. C’è un modo semplice per farlo?

(Sara, architetto full-time e mamma, Bologna)

Il pensiero compulsivo, di questo si tratta, è diventato la normalità per molti di noi al punto che non ce ne rendiamo ormai nemmeno conto. Ci troviamo assorbiti inconsapevolmente in un vortice che non ci molla mai, lasciandoci spesso privi di energia alla fine di lunghe giornate senza tregua. Se però guardiamo a quello che abbiamo realmente fatto durante la giornata, ci rendiamo conto che l’energia spesa non è proporzionale all’azione compiuta e che il pensiero compulsivo ha assorbito una quantità di energia impressionante.

La nostra mente produce tra 60 mila e 80 mila pensieri al giorno. Un pensiero ogni 1,2 secondi! In questa corsa, è sicuramente difficile cercare di trovare una finestra in cui ascoltare in silenzio la nostra vera essenza e nutrire la forza creativa che è in noi. Il rumore, il movimento costante della nostra mente ci impedisce di vivere coscientemente, di entrare in contatto con la nostra presenza profonda.

Ma ogni nostra azione deriva da un’abitudine che noi stessi abbiamo creato: la buona notizia è che, così come le abbiamo create, possiamo anche cambiarle. Lasciarci assorbire completamente dai nostri pensieri è semplicemente un’abitudine da sostituire con un’altra.

Un modo semplice è quello di imparare a concentrarsi sul proprio respiro. Seguire il percorso dell’aria durante una singola inalazione ed esalazione, ripetendo per qualche respiro, può aiutare a rompere il circolo vizioso del pensiero compulsivo. Farlo cinque o sei volte al giorno crea piano piano una nuova consapevolezza in noi, che ci aiuta a fare un passo indietro rispetto al vortice in cui ci sentivamo intrappolati. Un respiro alla volta, possiamo tornare a vivere una vita più presente, più consapevole, meno estenuante. With my heart, Mahasti

bussola-punto-fine-articolo

Life & Career Coach e Maestra di Meditazione, Mahasti lavora in tutto il mondo con aziende e clienti privati che vogliono fare chiarezza sui propri obiettivi e migliorare la propria vita, professionale e personale. Con un solido background lavorativo nel settore delle risorse umane in grandi gruppi creativi della moda e del design di tutta Europa, Mahasti ha conseguito un MBA presso l’Ecole Nationale des Ponts et Chaussées a Parigi, è Reiki Master Teacher e ha ottenuto il Coach Certificate in Inghilterra. Per saperne di più: www.stillnesslifecoach.com. Hai una domanda per Mahasti? mahasti@stillnesslifecoach.com. L’illustrazione d’apertura è tratta dal magazine Voglio vivere così dell’associazione “L’arte di vivere con lentezza” (www.vivereconlentezza.it), fondata da Bruno Contigiani, autore del libro “Chi va piano” (Rizzoli).

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

graziano-pozzetto-frutti-dimenticati

Non perderti nulla

Iscriviti a "Nel mese", la newsletter 
con le migliori pubblicazioni
di Giannella Channel

La tua iscrizione è andata a buon fine. Grazie!