Qui Amsterdam: un weekend ad arte con frutta, verdura e semi. E una visita a casa di Anna Frank

Dal 8 al 10 settembre 2012 avrà luogo a Tiel la 52° edizione del Fruit Corso. Carri costituiti da originali disegni di semi, frutta e verdura a mo’ di opere d’arte sfileranno in parata. E’ prevista anche una sfilata dei bambini.

fruit corso 2012 verdura frutta parata

Il Fruit Corso 2012. Verdura e Frutta in parata

La sfilata, che appartiene alle grandi manifestazioni olandesi, attira in questa città olandese circa 100.000 visitatori: oltre a promuovere l’economia del turismo, ha una importante funzione culturale e sociale, infatti in programma è prevista una conferenza nel corso della quale si discuteranno tutti gli aspetti economici legati alla frutta, come lo sviluppo di nuove varietà, della raccolta, delle nuove tecnologie e del marketing.

La sfilata sarà accompagnata da bande musicali e orchestre, e passerà due volte in modo che entrambi i lati degli spettatori possano ammirare tutte le visuali dei carri suddivisi per tipologia, da quelli tradizionali, a quelli dei giovani e dei bambini (che con questa edizione partecipano per la decima volta), la classe libera e quella dei mosaici. Ecco il video promo:

Nelle stanze del Diario di Anna Frank. Chi dovesse scegliere di passare un weekend da quelle parti, può cogliere l’occasione per visitare nelle vicinanze la casa di Anna Frank, dove per più di due anni, insieme alla sua famiglia e alle famiglie Van Pels e Fritz Pfeffer, si nascosero dai militari nazisti.

anne frank

Annelies Marie Frank, detta Anne, nome italianizzato in Anna Frank (Francoforte sul Meno, 12 giugno 1929 – Bergen-Belsen, marzo 1945)

Proprio fra queste mura Anna scrisse il suo famoso Diario, nascosta nel rifugio che si trovava dietro una libreria semovibile, aiutati dalle persone che lavorano per il padre, Otto Frank, che aveva un’attività commerciale nello stesso edificio, fornendo loro viveri e aggiornandoli sul mondo esterno.

Il padre di Anna, Otto Frank sarà l’unico sopravvissuto della famiglia dopo che il nascondiglio fu scoperto e tutti gli occupanti furono deportati in vari campi di concentramento. Era il 4 agosto 1944. E fu proprio lui a trovare il diario della giovane Anna e ad autorizzarne la pubblicazione.

La casa si trova in Prinsengracht 267 ed é diventato un museo nel 1960.
L’atmosfera che si respira è quella di quegli anni, con pochi e semplici mobili, fotografie di famiglia, oggetti personali che ci aiutano a capire tutto quello che è accaduto in quella casa. Qui è in mostra il diario originale di Anna Frank. Oggi la casa è un museo dove vengono organizzati eventi e visite guidate anche per le scolaresche.

E’ un luogo molto suggestivo dove in un ambiente essenziale e con pochissimi mobili, che ti fa ancora più addentrare nella storia vissuta tra quelle mura e su un periodo oscuro della nostra storia. Una tappa obbligatoria anche per le famiglia con bambini, per insegnare loro che la storia moderna è ancora ben radicata nella memoria di tutti noi.

Da non dimenticare… per non dimenticare.

Prinsengracht 267 (1016 GV)
PO Box 730, 1000 AS Amsterdam
annefrank.org

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *