Sesto, al via i controlli sui siti di turismo per scovare alloggi e camere in “nero”

È caccia ai soldi, ovunque si nascondano, a Sesto San Giovanni, la città alle porte di Milano scelta dai pugliesi per il loro raduno annuale (sabato 20 dicembre, ore 20,30, Centro culturale Parpaglione in via Generale Cantore 145). L’amministrazione comunale ha deciso una serie di controlli, con il plauso di Assolombarda e degli alberghi, sui maggiori siti di viaggi e turismo, incrociando i dati con l’anagrafe comunale, per scoprire affittacamere, bed & breakfast e appartamenti locati in nero ai viaggiatori. Un fenomeno che potrebbe raggiungere livelli preoccupanti durante il periodo di Expo 2015, quando i prezzi presumibilmente saliranno alle stelle.

virginia-montrasio-sesto-controlli-evasione-turismo-online

Virginia Montrasio, assessore al Commercio del comune di Sesto San Giovanni.

L’accordo è stato presentato dall’assessore al Commercio, Virginia Montrasio e servirà perché tutti paghino la tassa turistica introdotta dall’amministrazione comunale. “Non si tratta solo di questo”, puntualizza l’assessore. “Vogliamo che durante Expo l’offerta di posti letto sia regolata dal mercato, non dai furbi. Pensiamo, inoltre, ad ampliare l’offerta non solo per alloggiare, ma anche per mangiare a Sesto, fare attività in modo da conoscere le eccellenze del territorio. Crediamo che per i turisti Sesto possa rappresentare la città del benessere”.

“Non si tratta solamente di recuperare dall’evasione fiscale, che pure è giusto”, aggiunge Francesca Potente di Assolombarda, “ma di garantire la libera concorrenza tra imprese che rispettano le leggi. E offrire la massima sicurezza: ai turisti, che devono alloggiare in camere e appartamenti a norma, e anche per i turisti. Gli alloggi ‘nascosti’ potrebbero ospitare attività illegali e criminali. Si dovrà affrontare, tuttavia, anche il problema del rincaro degli affitti per periodi brevi, che metterà in difficoltà numerose famiglie residenti”.

Gli alberghi sono già pronti a proporre prezzi alti e altissimi durante Expo: la tentazione da parte di proprietari di case sfitte da molto tempo e difficili da piazzare, magari perché da ristrutturare, potrebbe essere proprio quella di rivolgersi ai turisti, incassando in poco tempo quanto con fatica avrebbero ottenuto a prezzi normali e solo dopo cospicui investimenti.

A Rho, il Comune ha attuato dal 2013 questi controlli, scoprendo l’esistenza di ben 22 bed and breakfast contro i 12 ufficiali. L’amministrazione pensava di incassare 13mila euro da questo tipo di attività: da inizio 2014 i soldi sono diventati 30mila. A Sesto la tassa di soggiorno è in vigore da settembre, ma solo a gennaio si comincerà a sapere se l’incasso previsto dal Comune sarà rispettato.

A PROPOSITO

VOLONTARI PER TENERE APERTE LE VILLE LOMBARDE DURANTE EXPO 2015: LI CERCA IL TOURING

touring-aperti-per-voi-volontari-logo

Il Touring Club cerca nuovi Volontari per aprire, in vista di Expo, le Ville Gentilizie lombarde dando così vita ad Aperti al Mondo, l’iniziativa dell’Associazione che promuoverà i luoghi di cultura milanesi e lombardi durante Expo 2015 grazie ai Volontari Touring per il Patrimonio Culturale. Aperti al Mondo, infatti, mette a frutto la decennale esperienza di Aperti per Voi e dei Volontari per accogliere visitatori nei siti d’arte lombardi altrimenti inaccessibili al pubblico o aperti con forti limitazioni di orario.

Il Touring Club andrà a implementare il prezioso lavoro svolto dalle Associazioni locali per garantire la fruizione in orari diurni e serali di Palazzo Arese Borromeo a li, Villa Cusani Tittoni Traversi a Desio, del Bosco delle Querce a Seveso, di Villa Arconati a Bollate, di villa Crivelli Pusterla a Limbiate e di villa Borromeo Visconti Litta a Lainate.

Diventare volontari è semplice e molto gratificante. I Volontari, dopo un breve percorso di formazione, si impegnano ad accogliere e informare i visitatori e presidiare i luoghi mettendosi a disposizione per (almeno) 4 ore ogni 15 giorni.

Per maggiori informazioni: apertipervoi.it oppure rivolgersi al numero 028526233 o a Ivan Giovannucci, Console Touring per Cesano Maderno e la Valle del Seveso, 0362 546258 – 345 8432488.

Grazie ai Volontari TCI dal 2005 a oggi cittadini e turisti possono ammirare luoghi della cultura altrimenti poco fruibili che aderiscono ad Aperti per voi. Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha voluto concedere all’iniziativa il suo Alto Patronato anche per il suo valore culturale e sociale. All’attività aderiscono 64 siti in 22 città italiane dove circa 2000 Volontari hanno accolto oltre 3.000.000 di visitatori.

Fonte: Il Corriere di Sesto: una storia che nasce nel 1975. Cronaca, politica, economia, cultura e sport della città di Sesto San Giovanni e del Nord Milano. Direttore editoriale e fondatore: Quinto Vecchioni. Direttore responsabile: Ferdinando Baron. Contatto: corrieresesto.wordpress.com

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

graziano-pozzetto-frutti-dimenticati

Non perderti nulla

Iscriviti a "Nel mese", la newsletter 
con le migliori pubblicazioni
di Giannella Channel

La tua iscrizione è andata a buon fine. Grazie!