Olanda, i campeggi Citycamps fanno catena

I cento turismi

citycamps-vi (1)Nata l’anno scorso, in Olanda, Citycamps è una catena di 16 campeggi che comprende le strutture ubicate in un ambiente rurale vicino alle più belle cittadine olandesi. Per un soggiorno corto o lungo, rappresenta un’occasione speciale per vivere completamente le bellezze naturali.

Adatto sia per famiglie con bambini che per giovani avventurieri, nei City Camps potete soggiornare in bungalow e camper, o noleggiare tende e se non siete attrezzati, alcuni di essi forniscono anche lenzuola e sacchi a pelo, e oltre la prima colazione connessione Wi-fi gratuita .

Essendo vicine alla città, le strutture sono dotate di ottimi collegamenti con i mezzi pubblici, ma volendo potete noleggiare biciclette. Se invece intendete rimanere in campeggio, qui potete disporre di negozi per fare la spesa quotidianamente e di un servizio di informazioni turistiche .

I City Camps sono localizzati in tutti i Paesi Bassi, tra i più popolari quelli di: Amsterdam, Delft, Breda, Groningen, Eindhoven e di Nijmegen.

Dal loro sito web potete richiedere l’invio gratuito del loro opuscolo. Le brochure sono disponibili in tutte le lingue e quindi eccezionalmente anche in italiano, come, incredibilmente, la maggior parte dei siti web che si occupano di campeggi olandesi.

bussola-punto-fine-articolo

A proposito

Il mondo del campeggio italiano in cifre

In Italia i campeggiatori praticanti sono stimati in circa 2 milioni (1.250.000 gli utenti della tenda, 450.000 quelli della caravan e 300.000 quelli del camper), mentre sarebbero più di 3 milioni le persone che si stanno avvicinando a questo tipo di turismo.

Le autocaravan circolanti in Italia sono 130.000, mentre il parco caravan si aggira intorno alle 180.000 unità; in 1 milione sono stimate le tende da campeggio utilizzate.

Il fatturato europeo di questo comparto industriale è di 3.000 miliardi. Oltre 1.000 miliardi sono prodotti in Italia.

La quota della produzione italiana dell’intero mercato europeo nel settore motorizzato viene stimata nel 25%; seguono la Germania, la Francia e la Gran Bretagna. Oltre un quarto della produzione italiana viene esportato.

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

graziano-pozzetto-frutti-dimenticati

Non perderti nulla

Iscriviti a "Nel mese", la newsletter 
con le migliori pubblicazioni
di Giannella Channel

La tua iscrizione è andata a buon fine. Grazie!