Milano, via della Spiga è la prima “smart street” italiana

Via della Spiga a Milano

Via della Spiga a Milano

Via della Spiga a Milano è ufficialmente la prima “smart street” italiana. Ovvero una strada interconnessa, digitale e sostenibile. Eco-chic, direbbero gli uomini del marketing. Già, perché nel cuore del Quadrilatero della moda a breve verrà attivato un sistema di illuminazione intelligente con supporto broadband.

La tecnologia al servizio dell’ambiente, del risparmio energetico e della città. A partire dalla luce che permette di rendere più vivibile, sicura e anche bella una via o un quartiere. Come nel caso dell’installazione pilota realizzata in via della Spiga attraverso una piattaforma intelligente che permette di trasformare la rete elettrica e la connettività a banda larga esistente in una rete di comunicazione ad alta velocità, per migliorare l’illuminazione, eliminare gli sprechi, monitorare i consumi energetici, di acqua e gas, ricaricare auto e bici elettriche, garantire connettività, collegare videocamere e display luminosi, monitorare il territorio ed elevare il grado di sicurezza.

Chi passeggerà per questa via avrà a disposizione la banda ultralarga Fastweb. Anche i commercianti e tutti i visitatori della manifestazione potranno utilizzare la fibra ottica e navigare in mobilità utilizzando la copertura wireless. Il sistema di autenticazione sarà in grado di riconoscere non solo le Sim italiane ma anche quelle straniere. Un concentrato tecnologico che farà la felicità di chi può permettersi qualche acquisto nei negozi più fashion della città e ovviamente dei window-shopper – quelli che guardano solo le vetrine. Il progetto comunque è all’avanguardia perché si tratta di una piattaforma multifunzionale che sposa impianti luce a LED, rete Internet ultraveloce e Wi-Fi gratuito metropolitano. A livello energetico si stima un risparmio di circa il 70%. E non mancano poi le colonnine per la ricarica dei mezzi elettrici, i sistemi di video sorveglianza e schermi touch per la promozione turistica, eventi e informazioni sulla mobilità della città. L’Associazione di via della Spiga, il Comune di Milano e alcune aziende hi-tech (Fastweb, Samsung, Umpi, Cariboni Group Lighting, Blachere Illumination, etc.) hanno collaborato a lungo per la realizzazione del progetto e previsto l’inaugurazione per il 9 aprile. Non è casuale poi la concomitanza con il Salone del Mobile, che inizia lo stesso giorno.

“Siamo orgogliosi di patrocinare questo progetto che fa di via della Spiga la prima Smart Street italiana che si accende in via permanente proprio nel cuore del Quadrilatero della Moda, come avremo il piacere di vedere in anteprima in occasione del Fuori Salone del Mobile 2013”, ha commentato Franco D’Alfonso, assessore del Comune di Milano al Commercio e Turismo. “Spiga Smart Street, questo innovativo sistema di luce urbana a proiettori LED, permetterà di ottenere alti livelli di risparmio energetico mai raggiunti prima, che contribuiranno a fare della nostra città un modello di efficienza in vista di Expo 2015”.

Una piattaforma intelligente di questo tipo se fosse applicata all’intera città di Milano, potrebbe eliminare totalmente gli sprechi, rendendo intelligenti i circa 200.000 punti luce presenti sul territorio di Milano, risparmiando fino a 9 milioni di euro all’anno. Efficienza energetica, ma anche tutela dell’ambiente: grazie ai risparmi energetici generati, si ridurrebbero circa 18 tonnellate di CO2 all’anno.

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *