Funky Prize 2016, un premio
per ricordare
il profeta digitale Marco Zamperini

Alla ricerca dei più bravi promotori e divulgatori dell’innovazione,
sull’esempio del Funky Professor
che mi incoraggiò a varare Giannella Channel

UN PREMIO, UN RICORDO

[jpshare]

Puntuale arriva, grazie agli sforzi di un gruppo di amici che hanno conosciuto e apprezzato Marco Zamperini, l’annuale appuntamento con il premio FunkyPrize. Zamperini, scomparso tre anni fa a 50 anni e noto in Rete come Funky Professor, è stato un esempio di spirito di servizio ai valori dell’innovazione digitale: per ricordarlo sua moglie, Paola Sucato, e un gruppo di amici composto da blogger, giornalisti specializzati in high tech e web e manager dell’ICT ha deciso di istituire il riconoscimento.

marco-zamperini-funky-professor

Marco Zamperini (Milano, 1963-2013)

Il FunkyPrize consiste in un premio in denaro di 15.000 euro per chi, possibilmente giovane, «desidera proseguire l’opera di Marco Zamperini, promotore e divulgatore dell’innovazione attraverso la rete Internet, ispirandosi agli stessi valori di positività, umanità e semplicità che hanno caratterizzato le attività e gli insegnamenti di Marco».

Insegnamento dai quali chi cura questo blog, dopo un indimenticabile incontro al Circolo della Stampa di Milano, ha tratto linfa vitale per farlo nascere e per continuare a curarlo, giorno dopo giorno. Ciao Marco, e grazie ancora: quella sera ancora una volta avevi visto giusto.

Si può partecipare al concorso candidandosi o segnalando una persona meritevole tramite l’apposita pagina sul sito ufficiale funkyprize.org

Il regolamento è consultabile a questo link.

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata, con i suoi allegati, a partire 6 giugno 2016 entro e non oltre le ore 24 del 15 settembre 2016 (ora italiana). Farà fede la data di invio della candidatura, che verrà anche riportata sulla mail di conferma dell’accettazione.

Stefano Quintarelli e Marco Zamperini: agli inizi del web (altri video in questa pagina).

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *