Il nuovo schiaffo di Anagni: l'azienda farmaceutica se ne va dall'Italia per colpa della burocrazia

Economia & Sostenibilità

fonte: tvsvizzera.it

Il nuovo schiaffo di Anagni: l'azienda farmaceutica se ne va dall'Italia per colpa della burocrazia

Economia & Sostenibilità

fonte: tvsvizzera.it

La multinazionale Catalent rinuncia all’investimento nella sede di Anagni, in provincia di Frosinone, a causa dei lunghi tempi burocratici e opta per il Regno Unito. Un ulteriore scontro tra crea e buro, una nube sul futuro dell’Italia da spazzare con decisione.
“Troppa burocrazia, troppe lungaggini… blocchiamo i nostri investimenti in Italia”. Una frase pronunciata spesso dagli investitori stranieri. Ed è successo ancora in questi giorni, ad Anagni, nel Lazio, la città medievale passata alla storia per lo schiaffo (o oltraggio) di Anagni, l’umiliazione inflitta al pontefice Bonifacio VIII il 7 settembre 1303. (La leggenda attribuisce a Giacomo Sciarra Colonna l’atto concreto di schiaffeggiare il papa).
 
La società multinazionale Catalent, la cui sede centrale è negli Stati Uniti, ha rinunciato alla costruzione di otto bioreattori nel suo stabilimento in provincia di Frosinone, per un investimento mancato pari a 100 milioni di euro. L’azienda farmaceutica ha preferito virare sul Regno Unito e in particolare nell’Oxfordshire, dove ha trovato procedure più semplici.
 
Un addio che non ha mancato di far discutere. In questa edizione del Telegiornale svizzero il servizio del corrispondente della RSI Claudio Bustaffa:

Dalla Cerignola di Mascagni
alla Digione delle civette:
la Francia ci insegna come valorizzare
i sentieri della Storia

A Cerignola, città agricola del Tavoliere pugliese, mi assegnano il premio Zingarelli alla carriera e questo riconoscimento mi offre lo spunto per approfondire la storia di quella comunità. Così trovo che, insieme all'aver dato i natali al linguista Nicola Zingarelli...

Biblioteche: una brutta storia a Napoli e una figura luminosa, Luigi Malkowski, ricordata a Ravenna

Il bravo inviato ed editorialista del Corriere della Sera, Gian Antonio Stella, riporta nella sua rubrica odierna, mercoledì 20 giugno 2012, la brutta storia della biblioteca napoletana di Giovanni Battista Vico, la Girolamini, svuotata di almeno  2.202 libri antichi...

Catania che s’illumina di immenso Led e i Comuni rinnovabili: grazie Italia, che sali con energia sul treno dell’Europa virtuosa

Una buona notizia arriva da Catania: il Comune, in  base a un progetto della società Gemmo diretta dall'ingegnere catanese con studi in Bocconi Giuseppe Tomarchio, ha sostituito i Led (una nuova tecnologia, la sigla sta a indicare i diodi emittenti luce) alle...

Etilotest obbligatorio in Francia

Dal primo luglio 2012 in Francia è obbligatorio per tutti gli automobilisti e motociclisti avere con sé un etilotest portatile con cui misurare il tasso alcolico nel sangue in caso di bisogno. Per i trasgressori sono previste multe di 11 euro, che verranno inflitte...

Dal tormentone estivo contro la Liguria poco ospitale prendiamo spunto per far tornare la nostra Italia sul podio mondiale del turismo

Stanno spopolando su Internet i video pubblicati su YouTube che indicano nella Liguria una terra non ospitale per i turisti, argomento cui dedica mezza pagina il Corriere della Sera odierno (13 agosto 2012). Si tratta di due spezzoni video (primo e secondo), montati...

Facciamo gli Stati Uniti d’Europa.
La proposta “euroutopica” di Alfred Heineken,
futurologo inascoltato

In economia (ma anche in diplomazia o semplicemente nell’amministrazione) le dimensioni di un Paese contano. Quelle degli Stati dell’Unione europea, troppo piccoli su scala mondiale, non sono più adatte. La soluzione? Applicare all’Europa il modello degli Stati Uniti....

Marinaleda, Spagna: l’oasi socialista che sfida la crisi

  Questa cittadina in Andalusia non conosce disoccupazione e prospera all’ombra della sua cooperativa agricola. Mentre la politica d’austerity imperversa in tutta la Spagna, il sindaco della città, Juan Manuel Sanchez Gordillo, si è messo alla testa di un...

Germania: qui Kassel, la città salvata da Documenta, mostra d’arte contemporanea

Kassel, Orangerie, visione d'insieme della splendida vista da NNE. Le città sono come persone: hanno un loro carattere, ci piacciono, ci sono simpatiche o ci innervosiscono. Tanto che si legge perfino sulle magliette “I love New York”. Nel dire così – amo Berlino,...

Qui Parigi: sangue blu in difesa dei gitani

Originario dei quartieri alti, istruito in un college inglese, studente di diritto: nulla predestinava Louis de Gouyon Matignon a diventare presidente di un’associazione in difesa della cultura gitana. E invece questo nipote di un marchese, assistente di un senatore...

Qui Stoccolma: fare soldi con i rifiuti, anzi con “l’oro di Napoli”

In Svezia il business delle biomasse ricavate dalla spazzatura genera ingenti profitti. La materia prima è talmente ricercata che le imprese cominciano a rivolgersi all'estero a chi ne ha in abbondanza. Esattamente cento anni fa la Svezia inaugurava il suo primo...