Elisa Leonelli, fotoreporter
da Modena a Hollywood (3)

ITALICI / CHI CE L’HA FATTA E COME

Dopo aver scritto articoli per un supplemento Cinema dell’Europeo (1977), e avere fotografato e intervistato alcuni attori, fui accreditata come giornalista internazionale prima dalla MPAA (Motion Picture Association of America), poi dalla HFPA (Hollywood Foreign Press Association). Ero quindi invitata a partecipare agli incontri stampa che gli studios organizzano per lanciare i loro film.

Nel 1985 il corrispondente di Epoca a New York, Romano Giachetti, mi chiese di mandargli servizi fotografici e articoli, nel 1987 il mensile Ciak mi nominò corrispondente da Los Angeles, nel 1989 Marie Claire mi chiese di collaborare. Nel 1994 diventai la corrispondente di Donna Moderna, nel 1995 la direttrice di Marie Claire, passata a Gioia, mi chiese di continuare a scrivere per lei. Nel 2005 diventai corrispondente da Los Angeles per Best Movie, nel 2009 iniziai a scrivere per Glamour, nel 2011 per la nuova rivista della Conde Nast, Myself.

william-Broyles-newsweek-europeo-elisa-leonelli

Los Angeles, 1982: Wlliam Broyles, appena nominato direttore del newsmagazine Newsweek, posa per Elisa Leonelli prima di rispondere alle domande di Salvatore Giannella / L’Europeo.

Intervistare attori e registi era molto interessante per me, perché amavo il cinema e volevo sapere le motivazioni dietro queste opere d’arte, che poi comunicavo ai lettori, sottolineandone le implicazioni politiche, umane e sociali. Mi fece molto piacere incontrare i miei attori preferiti dell’adolescenza, Tony Perkins (foto in alto, 1983) e Sean Connery, capire meglio i film di Woody Allen attraverso le sue parole.

Nel 1993 decisi di iscrivermi alla USC (University of Southern California) per un Master in storia e teoria del cinema, realizzando il sogno di frequentare un campus universitario americano. Per la mia tesi scelsi il lavoro di Robert Redford come rappresentante degli aspetti migliori del Far West. Nel 2007 pubblicai il libro Robert Redford and the American West. Nel 1994 scrissi per Ciak alcuni saggi sul cinema Western, utilizzando le conoscenze acquisite su quel periodo della storia americana.

pinin-brambilla-genius-elisa-leonelli

Los Angeles, 1984. Pinin Brambilla Barcilon, la restauratrice nota in tutto il mondo per aver condotto il memorabile restauro del Cenacolo di Leonardo da Vinci a Milano, ripresa da Elisa Leonelli nella cornice del Getty Museum. Il racconto del restauro, durato dal 1977 al 1999, è in un prezioso libro appena edito da Electa: Pinin Brambilla Barcilon, La mia vita con Leonardo, pag. 118, € 19.90

Nel 1990 avevo smesso di fotografare professionalmente, ma continuavo a viaggiare per il mondo per conoscere registi di vari paesi ai festival del cinema, una passione che era nata in Italia, quando a 19 anni avevo incontrato i registi cubani al festival di Tirrenia. Nel 1984 finalmente visitai Cuba per il festival del cinema. Nel frattempo avevo studiato lo spagnolo, frequentando corsi alla UCLA, l’università di Los Angeles, a partire dal 1978, e nel 1996, al festival di Mar de la Plata in Argentina, conobbi un giornalista spagnolo, che mi offrì di collaborare alla rivista Cinemania.

Nel 1990 ricevetti l’offerta di diventare caporedattore cinema (Film Editor) per la rivista di Los Angeles, Venice, che accettai con piacere perché in quel modo i miei articoli in inglese potevano essere letti dagli americani.

elisa-leonelli-fotoreporter

Autoritratto, 2014

Conclusione. Arrivata alla soglia dei 60 anni, mi sembrava il momento di riflettere sul passato. Dal 2007 al 2010 ho scritto tre libri in italiano sulla storia della mia famiglia, raccolto le lettere e i diari che mia zia Gisella e il futuro marito si scambiarono durante la seconda guerra mondiale, mentre lui era prigioniero degli inglesi in India, e gli scritti di mio padre Enzo, come medico, bridgista e fondatore della squadra di pallavolo Minelli. Nel 2013 ho pubblicato un libro di fotografie della mia famiglia, dal 1900 al 1970, l’anno in cui avevo lasciato Modena.

Nel 2010 ho creato un blog-racconto sul gruppo di ballerine d’avanguardia L.A. Knockers, che avevo fotografato dal 1976 al 1984. Avevo imparato a usare WordPress nel 2009 per creare un blog, poi un sito, per la associazione del quartiere dove abito a Los Angeles, Reynier Village. Nel 2011 ho raccolto vari siti sotto il mio nome, Elisa Leonelli, per presentare alcuni esempi del mio lavoro di fotografa e giornalista di cinema.

la-knockers-elisa-leonelli

1980. Il gruppo di ballerine L.A. Knockers, fotografate da Elisa: da sinistra Jennifer Stace (boxer), Patti Nelson (cadetto militare), Becky Jordan (cowboy), Lisa Durazo (marinaia), Eileen Malloy (poliziotta), Yana Nirvana (giocatrice di baseball).

Dal 2010 al 2014 ho organizzato e digitalizzato gli archivi della mia associazione stampa, la Hollywood Foreign Press. L’anno scorso ho scritto per il sito dei Golden Globes profili di leggendari attori come Jack Lemmon e Shirley MacLaine, Burt Lancaster e Kirk Douglas, Michael Caine e Sean Connery, Donald Sutherland e Jane Fonda. Il mio ultimo progetto è fotografare i miei amici nel loro ambiente.

3.Fine. Link
alle precedenti puntate.

Consigli per i giovani:

Non smettere mai di studiare, approfondire la comprensione della storia, per vivere più consapevolmente nel mondo moderno.

Viaggiare in giro per il mondo per capire come altri popoli interpretano la vita.

Proporre le proprie idee e diffonderle attraverso i mezzi di comunicazione.

Imparate come creare siti Internet, pagine Facebook, canali YouTube.

Diventate esperti su come manipolare fotografie con Adobe Photoshop.

Usate attrezzature professionali, non iPhone, per scattare fotografie e video.

Pubblicizzate il vostro lavoro su Internet, collegatevi con altri professionisti via Linkedin.

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

graziano-pozzetto-frutti-dimenticati

Non perderti nulla

Iscriviti a "Nel mese", la newsletter 
con le migliori pubblicazioni
di Giannella Channel

La tua iscrizione è andata a buon fine. Grazie!