“Habemus Papam, Francesco”: un libro edito dalla mia piccola bottega editoriale ha anticipato un’utopia non impossibile
Mar16

“Habemus Papam, Francesco”: un libro edito dalla mia piccola bottega editoriale ha anticipato un’utopia non impossibile

“Habemus Papam, Francesco”: l’annuncio del nuovo pontefice mi ha colto in viaggio nell’Estremo Oriente e ha provocato un’emozione enorme perché proprio con quel titolo, nel gennaio del 2000, avevo varato un libro nella piccola bottega editoriale DELFI che avevo creato tra il 1994 (anno in cui lascia la direzione del mensile Airone) e il 2000 (anno del ritorno in redazione, chiamato dal direttore storico...

Read More
Ogni 4 marzo non dimentichiamo un eroe italiano, Nicola Calipari
Mar04

Ogni 4 marzo non dimentichiamo
un eroe italiano, Nicola Calipari

Il 4 marzo del 2005 moriva in Iraq Nicola Calipari, agente segreto italiano. Nato a Reggio Calabria il 23 giugno 1953, brillante funzionario della Polizia di Stato, coraggioso e scomodo per amore di verità. Dopo avere lavorato per 22 anni in posizioni di responsabilità a Genova, Cosenza, Roma, transitò nel 2002 al “Sismi” portandovi tutta la sua professionalità e generosità. Venne ucciso il 4 marzo 2005 a Baghdad da “fuoco amico” di...

Read More
Sanremo, il brano nato due volte
Feb14

Sanremo, il brano nato due volte

Domani sera, venerdì 15 febbraio, milioni di italiani che guardano il Festival di Sanremo ascolteranno, nella puntata dedicata alle canzoni più famose della rassegna, Chiara Galiazzo (la giovane cantante padovana vincitrice della sesta edizione di X-Factor) impegnata a ripresentare “Almeno tu nell’universo” resa eterna da Mia Martini. L’autore delle note di questo brano è Maurizio Fabrizio, secondo compositore...

Read More
22 aprile 1909, nello stesso giorno nascono Rita Levi Montalcini e Indro Montanelli
Gen01

22 aprile 1909, nello stesso giorno nascono Rita Levi Montalcini e Indro Montanelli

Le cronache odierne su Rita Levi Montalcini portano alla ribalta, tra l’altro, la data della sua nascita: il 22 aprile 1909. Per curiosità, rivelo che toccò al sottoscritto scoprire, nell’emeroteca della Biblioteca Malatestiana di Cesena, cuore della cultura della Romagna riconosciuta dall’Unesco “Memoria del mondo”, che nella stessa giornata in cui a Torino veniva registrata la nascita di Rita, a...

Read More
Quando Rita Levi Montalcini mi consegnò la sua Agenda che affiancava ai Diritti i Doveri
Dic31

Quando Rita Levi Montalcini mi consegnò la sua Agenda che affiancava ai Diritti i Doveri

Nel giorno dell’ultimo saluto a Rita Levi Montalcini, una donna e un’italiana che nella sua lunga intensa vita ha testimoniato con straordinaria lungimiranza e fermezza il valore e l’importanza della ricerca scientifica, affiora alla mente il ricordo di un’Agenda (sì, proprio così: la chiamò Agenda, come Monti avrebbe fatto per il suo progetto politico vent’anni dopo), che mi consegnò una sera...

Read More
Contratti derivati: condannate le superbanche, cronaca di una truffa annunciata al Comune di Milano
Dic21

Contratti derivati: condannate le superbanche, cronaca di una truffa annunciata al Comune di Milano

La notizia di una sentenza storica del Tribunale di Milano contro quattro superbanche mi riporta alla mente una facile previsione pubblicata sul mio libro “Voglia di cambiare” (Chiarelettere, 2008). Veniamo ai particolari: quattro banche estere – le tedesche Deutsche Bank e Depfa Bank, la svizzera Ubs e l’americana Jp Morgan – sono state condannate mercoledì 19 dicembre dal giudice Oscar Magi per truffa aggravata per...

Read More
Il volto e le parole del padre Giorgio che affiorano dal pozzo della memoria guardando Umberto Ambrosoli
Dic15

Il volto e le parole del padre Giorgio che affiorano dal pozzo della memoria guardando Umberto Ambrosoli

Sabato mattina, 15 dicembre, arriva Umberto Ambrosoli ai seggi per le primarie del centrosinistra nella regione Lombardia e chiede un voto per cambiare: “Di scandali in questi anni ce ne sono stati tanti che è diventata questa la normalità: la sequenza degli scandali”. La sua vista sul Corriere.it mi fa affiorare alla mente il volto di suo padre, Giorgio, uno delle centinaia di italiani che hanno dato la vita per...

Read More
Continuate ad “adottarci” come 45 anni fa. E grazie a nome delle specie in pericolo
Ott30

Continuate ad “adottarci”
come 45 anni fa.
E grazie a nome
delle specie in pericolo

È commovente, per uno che ha collaborato alla nascita del WWF, rivedere il primo numero del Bollettino dell’Associazione (oggi diventato Panda), inviato nel 1967 agli allora 750 soci che pagavano 3.000 lire (1,5 euro) di quota annuale. E, nel 45° anniversario della nostra rivista (la quale oggi è distribuita a tutti i nostri soci, superando il milione di pezzi in un anno), ricordo l’ingenua copertina che mostrava una mamma orsa con un...

Read More
Johan Holst, “l’angelo della pace” che pagò con la vita lo sforzo per pacificare il Medio Oriente
Set20

Johan Holst, “l’angelo della pace”
che pagò con la vita
lo sforzo per pacificare
il Medio Oriente

Le sconvolgenti immagini della guerra che arrivano da Gaza mi fanno affiorare alla mente un incontro con Johan Jorgen Holst, l’uomo che morì per far fare pace tra Israele e i palestinesi, tra Yasser Arafat e Shimon Peres. Lo incontrai a Rimini nel 1993, durante le Giornate di studio del Centro Pio Manzù. Holst aveva 56 anni e si presentò al Grand Hotel di Rimini (accolto dal segretario generale del Centro, Gerardo Filiberto...

Read More
Quando i contadini pugliesi andavano alla scuola della firma
Set19

Quando i contadini pugliesi andavano alla scuola della firma

La lettura di un recente articolo del collega e amico Mario Pancera Meno parole conosci, più il padrone ci guadagna (link) in cui si sostiene la giusta tesi che “l’attacco globale del ricco contro i poveri è sostenuto dall’ignoranza dei loro figli”, mi ha fatto affiorare alla mente la storia straordinaria della scuola della firma, una pagina semisconosciuta della Puglia segreta che ho ricostruito nell’ultimo ultimo libro che ho...

Read More
Una mostra di artisti martiri dell’Olocausto e i versi ritrovati di uno di loro: Marc Chagall
Set13

Una mostra di artisti martiri dell’Olocausto
e i versi ritrovati di uno di loro:
Marc Chagall

Nel giorno dedicato alla Memoria, un buon giorno per ricordare un orrore (purtroppo non unico) nella storia recente dell’umanità, vado a visitare, nel Circolo della Speranza del paese dove risiedo (Cassina de’ Pecchi, sul Naviglio Martesana, a venti chilometri da Milano), la bella mostra a cura dell’amministrazione comunale: “Artisti dell’Olocausto: dipinti, disegni e incisioni che testimoniano con i...

Read More
Quel giorno con il cardinale Martini e la sua lezione sul giornalismo responsabile e contro la televisione violenta
Set02

Quel giorno con il cardinale Martini e la sua lezione sul giornalismo responsabile e contro la televisione violenta

Nel giorno dell’ultimo saluto al cardinale arcivescovo di Milano Carlo Maria Martini mi affiora alla mente un convegno che, nei primi anni Novanta, quando dirigevo l’allora primo mensile di natura e civiltà Airone, mi vide relatore, dopo la sua arricchente “lezione”, in una giornata organizzata dal Centro Studi Impresa di Valmadrera (sul lago di Como, ramo di Lecco), in collaborazione con lo Studio Corno di Lissone, una...

Read More
L’irresistibile ascesa di Giuda (traditore o no?) e il ricordo di un maestro ritrovato: Mauro Crocetta
Ago30

L’irresistibile ascesa di Giuda (traditore o no?) e il ricordo di un maestro ritrovato: Mauro Crocetta

La riflessione del Papa su Giuda all’Angelus di domenica 26 agosto ha offerto uno spunto di grande interesse non solo sul piano teologico ma anche dal punto di vista storico. In sostanza, Benedetto XVI ha detto che Gesù sapeva che anche tra i dodici Apostoli c’era uno che non credeva: questo era Giuda. Anche Giuda avrebbe potuto andarsene, come fecero moltoi discepoli; anzi, avrebbe dovuto andarsene, se fosse stato onesto....

Read More
Marcinelle 56 anni dopo: Napolitano, Schifani e Fini piangono le vittime, noi ai giovani ricordiamo un eroe normale: il minatore abruzzese Silvio Di Luzio
Ago10

Marcinelle 56 anni dopo: Napolitano, Schifani e Fini piangono le vittime, noi ai giovani ricordiamo un eroe normale: il minatore abruzzese Silvio Di Luzio

8agosto 1956, ore 8,10 del mattino: nella miniera di carbone di Marcinelle, in Belgio, una gabbia parte dal punto d’invio 975 del pozzo d’estrazione con un vagoncino male agganciato. Ha inizio la tragedia che vedrà la morte di 262 minatori su 274 presenti, 136 dei quali italiani. Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, tramite l’ambasciatore italiano a Bruxelles Roberto Bettarini, ha espresso sentimenti di...

Read More
graziano-pozzetto-frutti-dimenticati

Non perderti nulla

Iscriviti a "Nel mese", la newsletter 
con le migliori pubblicazioni
di Giannella Channel

La tua iscrizione è andata a buon fine. Grazie!