Il Nordest capovolto

di Mario Arpaia per Giannella Channel

Roberto Saviano (Napoli, 1979) è un giornalista, scrittore e saggista italiano. Nei suoi scritti, articoli e nel suo libro, Gomorra, romanzo d'esordio, usa la letteratura e il reportage per raccontare la realtà economica, di territorio e d'impresa della camorra e della criminalità organizzata in genere.

Roberto Saviano (Napoli, 1979) è un giornalista, scrittore e saggista italiano. Nei suoi scritti, articoli e nel suo libro, Gomorra, romanzo d’esordio, usa la letteratura e il reportage per raccontare la realtà economica, di territorio e d’impresa della camorra e della criminalità organizzata in genere.

Abbiamo lasciato la Puglia e siamo a Conegliano dai nostri figli, siamo omai mezzi veneti da tempo. Veniamo con piacere, la città è molto bella, pulitissima e organizzatissima, si respira l’aria della Mitteleuropa, l’ho anche fotografata: è veramente di una bellezza struggente.

Ieri sera, lunedì 9 settembre, abbiamo visto una puntata di Iacona su Rai 3 a “Presadiretta”, c’era in studio il grande Roberto Saviano. Alla fine della trasmissione un sentimento di smarrimento e di dolore ci ha impedito di addormentarci così come facciamo sempre. Le mafie si sono potentemente insediate nel Nordest. Casal Volturno, Casal di Principe trasferiti al Nord, una sequenza di scene raccapriccianti, strutture industriali e alberghiere depredate dai clan venuti al Nord a prestare soldi a usura. Le banche del territorio, le banche che una volta finanziavano i piccoli industriali, dove sono? A chi danno i soldi? Si sono ammazzati 90 industriali tra Padova, Vicenza e Treviso, talora per meno di 200mila euro di debiti. A Mareno di Piave, dove ha vissuto mio figlio per tre anni, un costruttore bravissimo, artista nel suo campo, dopo aver ricevuto diverse telefonate di minacce si è tolto la vita.

Io sono stato a Casal di Principe per ricordare don Peppe Diana, ucciso dai casalesi nella canonica della chiesa. Sono stato a Scampia, a Napoli, nelle famose Vele, l’inferno filmato in “Gomorra”. Noi crediamo che ci sia una grave emergenza Nordest, la politica deve fare qualcosa di concreto e subito, non è possibile che tutto venga travolto.

Salvate il NORDEST dai lupi mannari delle mafie, non è possibile perdere tempo inutilmente. Sono un testimone dello sfacelo del Sud, non precipitate pure voi.

Mario Arpaia

memoria condivisaPresiede l’Associazione “MEMORIA CONDIVISA”Web: www.memoriacondivisa.itSede Sociale: c/o IPSAIC (Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea), Via G.Petroni 10/A TEL.080-5402712 – 70100 Bari

Sede Legale: Viale 1° Maggio, 32 – 71100 Foggia, C/o Mario Arpaia

tel/fax: 0881-637775
cell: 3351703739

Codice Fiscale ASSOCIAZIONE 94073110713
C/C: 31-1005983/2 – Intestato a Associazione “Memoria Condivisa”, BANCA POPOLARE DI BARI
IBAN: IT21 T054 2415 7000 0000 1005 983

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

PASSAPAROLA

Se questo articolo è stato di tuo gradimento, consigliane la lettura anche ai tuoi contatti

Shares