Te le suono in falegnameria o in officina?

Dedicato a mio zio Ciccillo Regano,
nella cui bottega ho imparato
ad apprezzare il cuore saggio
e le mani creative degli artigiani di qualità

 
art&craftEsistono ancora belle storie da raccontare in questa Italia sempre più malinconica e alla deriva. È la storia di Gabriele, Nicola e Manrica che nel 2010 fondano On The Road Again Pictures, un collettivo indipendente con tre grandi passioni: la musica, l’arte e il filmmaking. Decidono nel 2012 di lanciarsi in una nuova avventura, io aggiungerei di colta e nobile ispirazione, che ha per protagonisti due realtà ugualmente nobili, ovvero la musica e l’artigianato. Tutti questi ingredienti shakerati con gli strumenti della loro arte, creatività e sensibilità hanno dato alla luce un prodotto audiovisivo innovativo e geniale: ART&CRAFT, la web-serie in onda anche su YouTube, ha avuto ampi consensi e apprezzamenti anche all’estero.

Vadoinmessico – Fleur Le Tue. ART&CRAFT, Fonte: otraproject

ART&CRAFT racconta con un linguaggio reale e “nuovo” la musica e lo fa in luoghi oramai in ombra. Non aspettiamoci stadi, teatri o auditorium, non i soliti videoclip patinati. No. ART&CRAFT porta con grande abilità la musica nelle botteghe degli artigiani di quartiere ed è subito magia: il moderno e l’antico si incontrano e assurgono a nuova vita. Ad oggi sono stati prodotti due episodi: il primo, uscito nel dicembre del 2012, ha come protagonisti i Vadoinmessico che con un freak-folk psichedelico riempiono di note la falegnameria del Signor Graziano, un anziano signore del quartiere romano di San Lorenzo; il secondo episodio è uscito giorni fa e vede Rhò giovane artista italiano esibirsi nell’officina del Signor Filiberto, anziano romano anche lui con la passione del ciclismo ed abile meccanico di biciclette.

Rhò, Behind. ART&CRAFT

L’originalità del format, ideato e interamente autoprodotto dai tre giovani, è che, accanto alla indiscutibile potenza comunicativa della musica, viene raccontato, in pillole di 8 minuti circa, quello che è il nostro passato attraverso i mestieri che oggi purtroppo stanno pian piano scomparendo. Nessun giovane italiano penserebbe più di aprirsi una falegnameria o una officina meccanica di biciclette. La grande distribuzione industriale e la cultura effimera dell’usa e getta hanno fagocitato abilità artigianali e sensibilità che un tempo erano la nostra fortuna all’estero. Si dimentica spesso che i grandi marchi che sono l’esempio fortunato del Made In Italy sono nati come botteghe di artigiani caparbi che poi hanno scommesso ampliandosi con la grande distribuzione. Le stesse commoventi testimonianze degli anziani protagonisti confermano che oggi, il problema più cogente, è trasmettere ai giovani queste abilità manuali.

ART&CRAFT non si fermerà, ma andrà lontano a raccontare altri mestieri in cerca di una manodopera che si spera sia sempre più giovane e volenterosa, e lo farà coinvolgendo musicisti e gruppi musicali che rispondono con grande entusiasmo. L’obiettivo è sbarcare in TV ma per farlo servono mezzi ulteriori e On The Road Again Pictures è aperta a qualsiasi proposta di sviluppo del progetto. I video sono tutti con i sottotitoli in inglese perché possano essere visti e capiti da chiunque worldwide.

È l’artigianato italiano che ha reso l’Italia, e non solo, un Paese ricco di cultura e di arte. L’artigianato è cultura pratica e va preservato e i ragazzi di On The Road Again Pictures lo hanno compreso bene.

tafterFonte: Tafter.it. Tafter è la prima rivista online italiana che si occupa di cultura a 360 gradi: affronta quotidianamente le dinamiche del presente e i nessi che legano i processi economici alla produzione culturale.

Author: admin

Share This Post On

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: