I finanziamenti residui 2013: gli ultimi, utili bandi dell’Unione Europea in vista della futura programmazione 2014-2020

di Andrea Pignatti*

La sede del Parlamento UE a Bruxelles

La sede del Parlamento UE a Bruxelles

L’attenzione sulle opportunità europee sta sempre più indirizzandosi verso la futura programmazione 2014-2020. Tuttavia i nuovi programmi comunitari (Europa CreativaHorizon 2020Erasmus per tuttiInnovazione Sociale, ecc…) sono attualmente in stallo, in attesa dell’approvazione da parte del Parlamento europeo della proposta di bilancio post 2013. Il 13 marzo scorso, infatti, il Parlamento europeo ha bocciato con una larga maggioranza l’accordo sul bilancio UE 2014 – 2020 per 960 miliardi di euro complessivi. I voti contrari sono stati 506, 161 quelli favorevoli e 23 le astensioni.

In attesa che si arrivi a una approvazione del futuro bilancio europeo, ecco una panoramica sui cosiddetti “bandi residui”, ossia le ultime call legate ai programmi comunitari dell’attuale programmazione in essere fino alla fine del 2013 (per il conto alla rovescia, vedere l’orologio che dal primo giorno di attività accompagna Giannella Channel, Ndr).

Programma ambientale Life. Tra le opportunità di maggiore interesse, segnaliamo che il 25 giugno scadrà anche l’ultimo bando relativo al programma per l’ambiente Life +. Il bando 2013 di Life + prevede azioni di scambio di buone prassi, innovazione e dimostrazione nel settore all’ambiente e nello specifico sul tema della natura e biodiversità (azioni a tutela e conservazione di flora e fauna in pericolo), di governance ambientale (individuazione di tecnologie/approcci, metodi o processi ambientali promettenti e individuazione degli ostacoli al loro sviluppo) e di comunicazione e sensibilizzazione ambientale. Lo stanziamento per l’Italia è di oltre 24 milioni di euro. Si ricorda che per tale bando non è obbligatorio il coinvolgimento del partner europeo.

Politiche per i giovani. L’ambito delle politiche giovanili presenta Azioni ancora aperte per iniziative legate al programma Gioventù in Azione. Tra le più importanti segnaliamo alcune Azioni quali Scambio di giovani (Azione 1.1) e l‘Iniziativa giovani (Azione 1.2) per entrambe le quali la prossima e ultima scadenza è fissata al 1° ottobre, termine che rappresenta anche l’ultima possibilità per la candidatura di incontri di giovani e di responsabili delle politiche per la gioventù (Azione 5.1). Scade invece il 25 di giugno il bando legato allo stesso programma, ma relativo adAttività d’informazione e comunicazione per i giovani, gli operatori giovanili e le loro organizzazioni (Azione 4.5 del programma).

Il 2013 rappresenta l’Anno europeo dei cittadini. L’iniziativa, stabilita dalla Decisione del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 novembre 2012, ha come obiettivo quello di rafforzare la consapevolezza e la conoscenza dei diritti e delle responsabilità connessi alla cittadinanza dell’Unione, allo scopo di permettere ai cittadini di esercitare pienamente i proprio diritti, con particolare riferimento al diritto di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati Membri. Nell’ambito di tale iniziativa è ancora aperto il bando relativo al programma Europa per i Cittadini, in particolare la Misura 1.2 sulle Reti di città, con scadenza  fissata per il 1° settembre.

Settore trasporti. Per il settore trasporti è aperto sino al 23 agosto il bando 2013 del programma Marco Polo che sostiene azioni volte a ridurre la congestione del traffico, migliorare la performance ambientale del sistema trasporti e promuovere il trasporto intermodale al fine di contribuire a uno sviluppo più efficiente e sostenibile del sistema dei trasporti. Questo bando sosterrà circa 30 progetti in Europa all’interno di 5 lotti specifici. Si segnala che sono state identificate delle priorità a cui è raccomandato attenersi.

Area culturale. Il settore culturale attende l’approvazione di Europa Creativa, il nuovo programma UE in cui confluiranno l’attuale Cultura 2007-2013 e Media 2007 riguardante l’audiovisivo. Proprio su questo ultimo programma sono aperti diversi bandi tra cui il sostegno a festival dell’audiovisivo o alla distribuzione di film europei con numerose scadenze sino al primo luglio del 2013.

Sul fronte Cooperazione internazionale: diverse sono le opportunità ancora disponibili, alcune già aperte altre di prossima pubblicazione. Fra le prime di particolare interesse sono il bando relativo al nuovo programma regionale “Media e cultura per lo sviluppo dei Paesi del sud del Mediterraneo” volto a sviluppare un settore dei media più indipendente e un settore culturale più diversificato, professionale e sostenibile nella regione del Mediterraneo del Sud, la cui scadenza è fissata al 10 giugno.

Diritti e salute. Fra quelli di prossima pubblicazione, si segnalano 2 bandi a valere sullo Strumento per la democrazia e i diritti umani EIDHR, dedicati rispettivamente al sostegno ai diritti umani e ai loro difensori laddove sono maggiormente a rischio (con scadenza 17 giugno) e alla non discriminazione (con scadenza 1° luglio), con un budget di 15 milioni di euro il primo e di 20 milioni il secondo, e 3 bandi relativi al programma DCI-Investire nelle persone, dedicati rispettivamente alla salute sessuale riproduttiva, nell’asse “Salute per tutti” (pubblicazione attesa il 15 agosto, scadenza 1° ottobre, budget 29 milioni di euro), agli Istituti di sanità pubblici, nell’asse Istruzione (pubblicazione attesa il 2 settembre, scadenza 17 ottobre, budget 29 milioni di euro) e all’Empowerment per migliorare le condizioni di vita delle persone emarginate e vulnerabili e a quelle occupate nell’economia informale (pubblicazione attesa il 15 ottobre, scadenza 2 dicembre, budget 44 milioni di euro). Per nessuno di questi bandi sono indicati i Paesi prioritari di intervento, che saranno probabilmente quelli nei quali le specifiche problematiche affrontate sono più gravi ed impellenti. Per il 16 settembre è infine attesa la pubblicazione di un bando nel quadro di DCI – Attori non Statali e autorità locali per azioni di sensibilizzazione sui temi dello sviluppo, uno dei pochi bandi di cooperazione per i quali le azioni si svolgono sul territorio UE. Il bando dovrebbe scadere il 4 novembre e avere un budget di 35 milioni di euro.

Questi rappresentano i principali appuntamenti per l’anno in corso, ma ne sono previsti altri, su vari ambiti di intervento. Suggeriamo di visitare periodicamente la sezione “Agenda bandi” di Europafacile per aggiornarsi sulle nuove pubblicazioni e poter candidare la propria idea progetto.

europa_facile_logo* Fonte: Europafacile (www.europafacile.net), la newsletter mensile on-line sulle tematiche europee realizzata da Ervet Spa in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna.

Author: admin

Share This Post On

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: