Le prime immagini degli indigeni americani descritti da Colombo, scoperte nei Musei Vaticani

di Ángel Gómez Fuentes su ABC.es*

Le pitture sono apparse durante il restauro di un affresco di Pinturicchio, la cui realizzazione risale ai due anni successivi alla scoperta dell’America

Un dettaglio de La Resurrezione di Cristo, di Pinturicchio.

Un dettaglio de La Resurrezione di Cristo, del Pinturicchio.

Il ritrovamento è straordinario. Il Direttore dei Musei Vaticani, lo storico dell’arte ed ex ministro dei beni culturali italiani Antonio Paolucci, afferma di aver trovato quelle che potrebbero essere in assoluto le prime immagini degli indios americani, in un affresco che fu dipinto due anni dopo il primo viaggio di Cristoforo Colombo nel Nuovo Mondo. Si tratta di uno schizzo raffigurante un gruppo di uomini nudi, che sembrano intenti a danzare, apparso durante il restauro dell’affresco la Resurrezione di Cristo dell’artista rinascimentale Andrea Pinturicchio, dipinto in una delle numerose sale che lui stesso decorò per il Papa spagnolo Alessandro VI.

Antonio Paolucci (Rimini, 1939) è uno storico dell'arte italiano, attualmente direttore dei Musei Vaticani. È stato ministro dei Beni culturali e Soprintendente per il Polo museale fiorentino. Nel 2004 gli è stato assegnato a Sassocorvaro, nel Montefeltro marchigiano, il Premio Rotondi ai salvatori dell'arte, sezione Italia.

Antonio Paolucci (Rimini, 1939) è uno storico dell’arte italiano, attualmente direttore dei Musei Vaticani. È stato ministro dei Beni culturali e Soprintendente per il Polo museale fiorentino.
Nel 2004 gli è stato assegnato a Sassocorvaro, nel Montefeltro marchigiano, il Premio Rotondi ai salvatori dell’arte, sezione Italia.

In un articolo del quotidiano della Santa Sede, l’Osservatore Romano, il professor Paolucci osserva che le figure corrispondono alle descrizioni degli indigeni che Cristoforo Colombo fece nei suoi scritti al momento dell’arrivo in America.

Scrive Paolucci: «Tutto il ciclo di Pinturicchio dell’appartamento papale era sicuramente concluso alla fine del 1494. Papa Borgia era interessato al Nuovo Mondo, così come lo erano le grandi cancellerie d’Europa. Il 7 giugno 1494 a Tordesillas, in Castiglia, veniva firmato il trattato omonimo che divideva le Indie Occidentali, le terre al di fuori dell’Europa, in un duopolio esclusivo fra l’impero spagnolo e l’impero portoghese. Il diario del primo viaggio di Colombo si data al 1492-93. Ed ecco quello che Colombo vide quel venerdì 12 ottobre 1492, quando mise piede in terra americana: “Vedemmo gente nuda (…) buona ed anzi amichevole. Venivano verso le nostre barchette a nuoto, recandoci pappagalli e fili di cotone, lance e molte altre cose, in cambio di altri oggetti come piccole perle di vetro e sonaglini che loro davamo”».

Il restauro del 2006. L’autorevole professor Paolucci si domanda: «E se la precoce impressione di quegli uomini nudi, buoni e anche felici, che regalavano pappagalli e si tingevano il corpo di rosso e di nero, vivesse nelle figurine danzanti che stanno dietro la Resurrezione del Pinturicchio? Se così fosse sarebbe, quella, la prima rappresentazione figurativa dei nativi d’America».

Il particolare dell’affresco con gli indios americani è emerso nel 2006, durante la realizzazione dei restauri delle Stanze del Pinturicchio, ma gli esperti d’arte vaticani si erano finora mostrati cauti sulla notizia della scoperta. «Non la abbiamo resa pubblica, perché volevamo svolgere ulteriori accertamenti. Ora invece riteniamo sia giunto il momento di mostrare quello che abbiamo trovato», ha dichiarato Maria Ludmila Pustka, direttrice del laboratorio di restauro vaticano, sezione dipinti.

logo-abc-2* ABC.es è la versione digitale di ABC, quotidiano spagnolo cattolico, monarchico, conservatore e tradizionalmente di destra. È stato fondato a Madrid il 1º gennaio 1903 da Torcuato Luca de Tena e Álvarez-Ossorio. Traduzione di Camilla Angelino per Giannella Channel

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *