Alessio Ciacci, con la sua strategia Rifiuti Zero, eletto Personaggio Ambiente italiano: da utopia a vittoria

Alessio Ciacci, dal 2007 assessore del Comune di Capannori, è nato a Lucca nel 1980. Si è distinto nella sua attività politica per l’attenzione rivolta all’ambiente e per la promozione di attività economiche sostenibili: è anche membro del consiglio direttivo dell’Associazione Comuni Virtuosi; membro del direttivo nazionale del Coordinamento enti locali Agende 21 per Kyoto.

Alessio Ciacci, dal 2007 assessore del Comune di Capannori, è nato a Lucca nel 1980. Si è distinto nella sua attività politica per l’attenzione rivolta all’ambiente e per la promozione di attività economiche sostenibili: è anche membro del consiglio direttivo dell’Associazione Comuni Virtuosi; membro del direttivo nazionale del Coordinamento enti locali Agende 21 per Kyoto.

Alessio Ciacci, assessore all’ambiente del Comune di Capannori (46 mila abitanti in provincia di Lucca), è risultato il numero uno nella classifica del Personaggio Ambiente 2012. “E’ la vittoria di un movimento che cresce” afferma l’assessore ricordando che la strategia Rifiuti Zero a Capannori (in pochi anni diminuita del 30% la produzione complessiva dei rifiuti e inviato a riciclo oltre l’80% dei materiali) ha creato decine nuovi posti di lavoro, risparmi economici e benefici ambientali.

“Oggi Rifiuti Zero” afferma Ciacci “ha contagiato centinaia di movimenti, comitati, associazioni, oltre 120 Amministrazioni comunali (piccole, grandi e medie) dalla Sicilia alla Valle d’Aosta, più di 3 milioni di cittadini e reti di collaborazione in tutto il mondo. Rifiuti Zero è una delle strategie indispensabili alla costruzione di prospettive di sostenibilità per la nostra civiltà. In un mondo finito e con crescenti crisi di approvvigionamento per materie prime ed energia non ci possiamo più permettere, come succede in Italia, di sprecare oltre il 60% dei materiai post-consumo in discariche od inceneritori”.

Per far crescere le esperienze di cambiamento dal basso e divulgarle è nata l’Associazione dei Comuni Virtuosi di cui Capannori fa parte. L’Associazione comprende oltre 60 Comuni che vedono la politica come un servizio per cittadini, istituzioni e ambiente. L’Associazione promuove una politica attenta alla Natura e ai problemi ambientali e che lotti per una minore cementificazione, per la mobilità sostenibile e il risparmio energetico, per il verde pubblico e per stili di vita eco.

“A tutto questo e a molto altro ancora è dovuta la mia vittoria” aggiunge Ciacci “che in questi giorni ha lanciato l’ultimo progetto innovativo sul territorio: la riscoperta della Canapa come una delle coltivazioni più preziose che il nostro paese ha conosciuto fino agli anni ’60 e che oggi rappresenta una risposta ecologica ed economica alla crisi che attraversa l’agricoltura in Italia”.

Fonte: linkiesta.it. Per la strategia dei Rifiuti Zero spiegata dal Comune di Capannori al ministero dell’Ambiente, e per contatti, vedere a questo link.

Author: admin

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *